Anche la centrale del 118 di Torino sarà dotata di un sistema video che permetterà di poter vedere in tempo reale la scena che vedono i presenti attorno alla vittima di un malore o di un incidente stradale.

Una videochiamata dalla sala operativa potrà essere effettuata qualora un infortunato o un astante chiami il Numero Unico dell’Emergenza utilizzando uno smartphone. Il servizio è stato presentato questa mattina nella Centrale operativa del 118 di Saluzzo che gestisce la provincia di Cuneo. Il progetto riguarderà tutte le C.O. del 118 del Piemonte.

Attraverso questo sistema, chiunque contatti il 112/118 può entrare direttamente in contatto video con i professionisti del soccorso, trasmettendo le immagini del luogo dell’incidente, in modo che chi gestisce la chiamata dalla possa valutare nel migliore dei modi quale sia la situazione e fornire le corrette indicazioni ai presenti.

Potranno così essere effettuare valutazioni più precise, fornendo a chi può soccorrere, informazioni più adeguate, corrette ed efficaci.

Chi telefona al 118 verrà reindirizzato alla centrale unica dei soccorsi, il 112, attivo in Piemonte.

Non è necessario avere alcuna App: basterà cliccare il link che la centrale operativa invierà attraverso un sms. Si aprirà automaticamente un browser con il quale si potrà navigare su internet con lo smartphone, attivando così la videochat con gli operatori sanitari.

Le immagini provenienti dalla scena di un evento di «maxiemergenza» possono permettere di compiere una prima valutazione direttamente dalla centrale, consentendo un adeguato invio di mezzi di soccorso per tipologia e numero ed una comunicazione repentina per allertare gli ospedali limitrofi.

Dott. Simone Gussoni