Giacomo Mancinelli (Cgil): “Senza la sostituzione dei precari in uscita, si va incontro al default”. Alle viste un incontro tra il sindaco di Fabriano e il ministro della Salute.

Caos personale all’Area Vasta 2, con sede a Fabriano. Mercoledì 8 maggio il sindaco Gabriele Santarelli incontrerà il ministro della Salute, Giulia Grillo, per discutere i problemi che affliggono l’ospedale “Profili” (foto). Ma intanto i sindacati sono sul piede di guerra. «Area Vasta 2 abbia proprie graduatorie di avvisi pubblici per governare l’emergenza e la carenza di risorse umane in tempi accettabili, anche per gestire il piano ferie estivo», dice Giacomo Mancinelli (Cgil).

Le parti sociali chiedono la pubblicazione della graduatoria per chiamate a tempo determinato per avviso pubblico di infermieri, bandito lo scorso luglio, e per chiamate di operatori sociosanitari e autisti di ambulanza. «Area Vasta 2 – spiega Mancinelli – sta perdendo valenti precari di vari profili professionali a causa del completamento della durata massima del rapporto di lavoro a tempo determinato. Gente che non sarà sostituita, andando incontro al default organizzativo».

L’obiettivo è riqualificare il personale dipendente tramite il decreto Madia. Il sindacalista non le manda a dire: «L’Azienda intende gestire le emergenze legate alla forte carenza di infermieri tenendo bloccato il processo di formulazione della graduatoria dell’Area Vasta 2 per chiamate a tempo determinato di infermieri, di cui all’avviso pubblico di luglio 2018 (sono pervenute 3.300 domande), e ricorrendo all’utilizzo della graduatoria dell’Inrca e dell’Azienda Ospedaliera Marche Nord».

Fp Cgil denuncia lo stato di abbandono cui «l’Asur Marche ha portato la forza lavoro del settore dell’Ufficio personale dell’Area Vasta 2 di Fabriano incapace, a causa della pesante carenza personale, di portare avanti la montagna di lavoro legata a tutti i processi di reclutamento di personale, i quali, giocoforza, permangono in stand-by da anni».

Recentemente i sindacati sono riusciti a ottenere lo sblocco dei processi pendenti di mobilità dall’esterno in ingresso per gli anni 2017 e 2018, e sono cominciate a comparire, come pubblicazione, le prime determine di nomina delle commissioni relative ai medesimi processi. Intanto arrivano novità dall’ospedale “Profili”. L’8 maggio è previsto l’incontro al ministero della Salute tra il ministro Grillo e il sindaco di Fabriano, Gabriele Santarelli per il futuro del Punto nascita, a poche settimana dall’udienza del Tar.

Redazione Nurse Times

Fonte: Corriere Adriatico