L’ha presentata il consigliere regionale Dina Sileo, che spiega: “Questa figura alleggerirebbe il carico di lavoro delle strutture sanitarie, già oberate a causa della pandemia”.

“L’infermiere di famiglia è un infermiere che si occupa di assistenza in collaborazione con il medico di base. Questa nuova figura potrebbe assistere malati cronici, ma anche malati in fase acuta che non richiedono cure praticabili solamente in ospedale. Gli ambulatori infermieristici e l’infermiere di famiglia si configurano, inoltre, quali strumenti in grado di alleggerire le strutture ospedaliere nel monitoraggio dei pazienti contagiati dal Covid-19”. Così Dina Sileo (foto), consigliere della Regione Basilicata, che ha presentato una proposta di legge per l’istituzione dell’infermiere di famiglia.

“A questa proposta – spiega Sileo – ho lavorato incessantemente, in sinergia con il Dipartimento Sanità, per adempiere al dovere, prima morale e poi istituzionale, di porre in essere azioni concrete per migliorare la vita dei cittadini. La proposta di legge ha iniziato formalmente il suo iter legislativo. Pertanto confido nel senso di responsabilità di tutte le forze politiche in campo affinché si riesca, nel più breve tempo possibile, a dare attuazione a una proposta che di fatto alleggerirebbe il carico di lavoro delle strutture sanitarie, già oberate a causa della pandemia, e al contempo metterebbe i pazienti nelle condizioni di usufruire delle prestazioni sanitarie nel comfort della propria abitazione”

.

Redazione Nurse Times

Redazione Nurse Times

Leave a Comment
Share
Published by
Redazione Nurse Times

Recent Posts

Dentro quella tuta, casco e maschera stavano scendendo lacrime per Angelina

Angela era una tenera nonna arrivata da noi un po’ di tempo fa Appena entrata…

2 ore ago

Nuovo rapporto SDO: calo dei ricoveri per acuti, incremento delle lungodegenze

Il Rapporto SDO è un importante documento, a cura della Direzione generale della programmazione sanitaria…

4 ore ago

In Germania: calano i casi, ma si rafforza il lockdown

La Germania ha esteso e rafforzato il lockdown nazionale nonostante il lento calo dei numeri…

5 ore ago

L’immunità contro il SarsCov2 dura almeno sei mesi dopo la malattia

Può durare come minimo sei mesi, l'immunità contro il virus SarsCov2. A dirlo è una…

6 ore ago

Sconfiggere il neuroblastoma con l’immunoterapia, lo studio

Sono stati identificati due nuovi marcatori cellulari e genetici in grado di predire la sopravvivenza…

8 ore ago

Coronavirus, accertati gli effetti positivi della vitamina D

Uno studio italiano, pubblicato su Nutrients, ha evidenziato la diminuzione di decessi e trasferimenti in…

8 ore ago