A margine dell’incontro sulle “Prospettive future della Dirigenza Infermieristica” tenutosi presso l’Azienda Policlinico Vittorio Emanuele di Catania, qualche giorno fa, organizzato dall’OPI Catania e dal CID (Comitato Infermieri Dirigenti), si sono svolte le elezioni per la nomina del Coordinatore del CID della sezione Sicilia

Sono felice ed orgoglioso per la fiducia accordatami dai soci del CID Sicilia. Per me è un onore rappresentare i miei colleghi, con i quali posso confrontarmi ogni giorno.

Dott. Danilo Sottile

Con la medesima propositività nel dare, nel mio piccolo, un contributo professionale, cercherò di impegnarmi in questo nuovo cammino. Fin da subito con i vice coordinatori, il Dott. Marcello Pezzino e la Dott.ssa Gabriella Scaravilli, inizieremo a lavorare, affinché i dirigenti infermieri possano partecipare ai futuri progetti della politica sanitaria, essendo protagonisti del Sistema Sanitario Nazionale e Regionale. Ci impegneremo nell’attuare eventuali linee di azione per il consolidamento e lo sviluppo del prestigio del nostro Comitato: il nostro impegno sarà costante“.

Queste sono state le prime parole pronunciate dal Coordinatore della sezione Sicilia del CID, il Dott. Danilo Sottile.

L’incontro è stato utile per delineare il ruolo dell’Infermiere Dirigente nell’area della formazione e nell’ambito organizzativo-gestionale. All’incontro ha partecipato il Presidente del CID Italia, il Dott. Bruno Cavaliere che ha illustrato le finalità della Società Tecnico Scientifica CID e i possibili scenari futuri per la dirigenza infermieristica.

L’impegno dell’associazione va nella direzione di promuovere:

  • il superamento delle disomogeneità presenti nel territorio nazionale, nella struttura organizzativa di dirigenza infermieristica e delle professioni sanitarie, troppo spesso soggetta ad “interpretazioni” ed a volte negata;
  • il rafforzamento di tali strutture e l’articolazione in diversi livelli con ambiti di dirigenza e coordinamento specifici;
  • l’accesso dei dirigenti infermieri a tutte le opportunità dirigenziali offerte dal sistema sanitario;
  • lo sviluppo di processi formativi specifici per la dirigenza in ambito socio sanitario attraverso percorsi integrati con enti accademici e imprenditoriali italiani ed esteri.

Per dare forza a queste richieste e poterle rappresentare nei diversi luoghi della Sanità Italiana il Coordinamento Nazionale ha deciso di promuovere lo sviluppo delle sezioni regionali.

L’impegno di tutti i Coordinatori di sezioni regionali è prezioso, anche se il loro ruolo non è formalmente collocato nella posizione di dirigenza. Servono competenze ed idee per istituire nuove sezioni e contributi fattivi per sviluppare quelle esistenti.

Il CID Sicilia lavorerà affinchè sia garantita agli infermieri l’opportunità per l’accesso alla Dirigenza Infermieristica.

Rosaria Palermo