RAVENNA – Ci sono alcune nervi scoperti della professione infermieristica: il demansionamento, lo sviluppo della formazione, lo stress lavoro-correlato. Sono le criticità del presente sulle quali l’Opi di Ravenna ha voluto accendere i riflettori con la seconda edizione del convegno dedicato alla professione infermieristica. Del resto, come spiega ai microfoni di Nurse Times il segretario dell’Opi di Ravenna, Maicol Carvello, quelle problematiche le “viviamo noi quotidianamente nei corridoi delle strutture sanitarie”. Così, intercettando i bisogni dei colleghi della provincia di Ravenna, l’Ordine delle professioni infermieristiche ha voluto affrontare le criticità lavorative da diverse angolazioni. E il risultato, assicura Carvello, dà ragione alla scelta del consiglio direttivo dell’Opi.