Il MPI incontra il responsabile del Dipartimento Salute della Regione Lazio

Una delegazione del MPI ha incontrato il personale responsabile del Dipartimento  Salute della Regione Lazio. 

Durante l’incontro sono stati trattatati diversi punti, tra cui: – Riscontro sulle chiamate a tempo indeterminato effettuate e da effettuare in  rapporto al fabbisogno del 2021; 

– Situazione graduatoria concorso Ostetriche (assunzioni a tempo determinato ed  indeterminato); 

– Infermiere di Comunità (situazione programmazione) 

– Informazioni sulle nuove assunzioni previste dalla regione a tempo determinato; 

Dall’incontro è emerso che: 

– I dirigenti hanno ribadito la volontà di voler terminare la graduatoria a tempo  indeterminato, ma l’assenza di dati specifici e la superficialità con cui hanno trattato  l’argomento oltre all’immobilismo assunzionale dell’ultimo periodo non ci fanno  stare tranquilli); 

– I dati forniti da parte della Regione all’incontro sono approssimativi e non  corrispondenti ad un dato realistico; 

– La situazione dell’infermiere di comunità deve ancora essere approvata in giunta  regionale; 

E’ stato richiesto: 

– Revisione dei conteggi del fabbisogno del 2021, al netto del turnover previsto e  riavvio delle procedure di assunzione a tempo indeterminato; 

– Nuovo scorrimento a tempo determinato della graduatoria alla luce delle nuove  esigenze e manifestazioni di interesse; 

– Replica della metodologia adottata per la graduatoria degli infermieri anche per la  graduatoria delle Ostetriche (assunzioni a tempo determinato/indeterminato); – Assunzioni a tempo indeterminato a copertura della centrale funzione  dell’infermiere di Comunità (indispensabile per garantire quei servizi territoriali alla  luce delle esigenze dettate dalla pandemia e dalla stringente esigenza del piano  vaccinale). 

Entro 10 giorni la Regione si è impegnata a fornire dati specifici sul  piano dei fabbisogni Regionale fino al 2022: 

Assunzioni ex novo; 

Stabilizzazioni; 

Sostituzione Pensionamenti (turnover); 

⛑ È inaccettabile l’impreparazione e l’approssimazione dimostrata durante  l’incontro, data la mancanza di dati certi tra  

assunzioni/pensionamenti/stabilizzazioni e quota 100, pertanto non escludiamo  una imminente mobilitazione, non solo virtuale, ma anche in presenza. 

Abbiamo bisogno di tutti voi, non abbassiamo l’attenzione, siamo pronti  a sostenervi e a scendere in piazza qualora non vengano adottate le strategie  già previste dal governo nazionale a copertura dei posti a tempo indeterminato (vedi  infermiere di comunità) e non vengano rispettati i fabbisogni previsti, attualmente  sottostimati.

Ultimi articoli pubblicati

Redazione Nurse Times

Leave a Comment
Share
Published by
Redazione Nurse Times

Recent Posts

Torino, trapianto di fegato salva la vita a bimba di tre anni: la donatrice (vivente) è la mamma

La piccola, affetta da una rara malattia congenita del fegato, è stata operata all’ospedale Molinette…

2 ore ago

Coronavirus, ecco il farmaco che lo “intrappola” nelle cellule infettate

Si chiama Indolo-3 Carbinolo (I3C) ed è un composto naturale che potrebbe essere utilizzabile come antivirale…

4 ore ago

Tumori, metanalisi dimostra efficacia della combinazione nivolumab-ipilimumab

Il lavoro ha esaminato sette studi condotti fra il 2010 e il 2020 su più…

5 ore ago

Concorso infermieri Estar Toscana: convocazioni per le prove scritta e pratica

La selezion porterà all’assunzione immediata di un infermiere all’Aou Careggi, ma anche alla formazione di 11…

6 ore ago