Coronavirus, l’appello di un’infermiera da Londra: “Fate un piccolo sforzo anche per noi”.

Riceviamo e volentieri pubblichiamo il messaggio, anche in inglese, della collega Simona Rubino, che ci scrive dal Regno Unito.

Alcuni, o molti di voi, penseranno che, postando queste foto, mi stia solo mettendo in mostra. In realtà tutto ciò che posso mostrarvi ora è come, da una-due settimane, questa si diventata la mia realtà quotidiana. Come quel rossore sul naso sia diventato un livido che fa male.

Questo con la speranza che possa aiutare a sensibilizzare ancora di più sulla gravità della situazione, su come velocemente si stia diffondendo ovunque e quanto importante sia che stiate a casa, voi che potete. Siamo tutti spaventati. Siamo tutti lontani migliaia di chilometri dalle nostre famiglie. Quindi tutto quello che vi chiediamo è che possiate fare un piccolo sforzo anche per noi, che ogni giorno ci svegliamo nella speranza sia stato solo un brutto sogno. #intensivecarenurse #icu #nurse #terapiaintensiva #infermieri

Simona Rubino Intensive care nurse, London

Versione inglese Some, or most of you, will probably think I’m just posting this to show off. But the only thing I can show you right now is how, in about 1-2 weeks this has become my daily reality. How that small sore on the bridge of my nose has now become a bruise that hurts a lot. The only thing I can show you is how fast this is spreading, or has already spread in my country, and hope that this could help anyone of you understanding how important is that you #stayhome while me and all my colleagues and friends, can not. I do look scared (and scaring too) and we all are, but still we will be there fighting for any of you, so all that we ask you is that you make a small effort today for all of those that are out there, miles away from their loved ones and wish that this could have just been a bad dream.

Aggiornamenti in tempo reale sull’epidemia in Italia

Aiutateci ad aiutarvi

 

Redazione Nurse Times

Leave a Comment
Share
Published by
Redazione Nurse Times

Recent Posts

Riconoscimento precoce dell’aggravamento del paziente pediatrico: PEWS

Il riconoscimento precoce dell’aggravamento del paziente pediatrico è un obiettivo fondamentale dell’assistenza in pediatria. Vari…

1 ora ago

Sanità Emilia Romagna. Al via la mobilitazione nelle aziende del SSR contro il calo del salario

Raccolta firme Emilia Romagna. Al via la mobilitazione nelle aziende del SSR contro il  calo…

3 ore ago

Una storia molto triste, testimonianze di infermieri

"A casa sarei peggiorata fino a morire, lo so che non vedrò più mio marito…

4 ore ago

Risonanza magnetica cardiaca in piena attività anche in emergenza Covid

Malgrado la paura generale a recarsi in ospedale per effettuare gli esami di routine, in…

5 ore ago

Torino, trapianto di fegato salva la vita a bimba di tre anni: la donatrice (vivente) è la mamma

La piccola, affetta da una rara malattia congenita del fegato, è stata operata all’ospedale Molinette…

7 ore ago