Coronavirus, Omceo Torino: “Ancora necessaria la didattica a distanza nelle scuole medie”

Il presidente Giustetto sottolinea l’esigenza di non vanificare mesi di sforzi: “A Natale restino chiusi centri commerciali e impianti sciistici”.

“Condividiamo la decisione della Regione di mantenere la didattica a distanza per il secondo e terzo anno delle scuole medie, pur comprendendo le difficoltà che una simile scelta può comportare per le famiglie e per gli insegnanti. È una misura che può consentire di limitare la diffusione dei contagi, come hanno sottolineato nei giorni scorsi i colleghi epidemiologi che hanno esaminato il problema”. Così Guido Giustetto (foto), presidente dell’Ordine dei medici di Torino, a proposito del provvedimento adottato dalla Regione in conseguenza del passaggio del Piemonte alla zona arancione.

I dati disponibili dicono infatti che dall’introduzione della didattica a distanza i casi di positività a coronavirus nella fascia fra gli 11 e i 18 anni di età si sono dimezzati, dopo un deciso incremento dall’inizio dell’anno scolastico. Allo stesso tempo, però, nella settimana dal 9 al 16 novembre, il 42% fra gli studenti delle scuole medie

sottoposti a tampone e il 54% del personale scolastico sono risultati positivi, secondo i numeri diffusi dalla Giunta in Consiglio regionale. Si tratta, dunque, di una situazione che va ancora seguita con grande attenzione e con tutte le precauzioni possibili.

“Per non vanificare i sacrifici chiesti al mondo della scuola e alle famiglie occorre che adesso si proceda nello stesso modo in tutti gli ambiti – aggiunge Giustetto –. Purtroppo, vista l’estrema difficoltà di rispettare il distanziamento e le misure di precauzione previste, crediamo sia necessario mantenere chiusi nel periodo natalizio tutti i luoghi a rischio assembramento, come i centri commerciali nei weekend o gli impianti sciistici, anche qualora le indicazioni nazionali permettessero una riapertura. In questo senso le immagini dell’ultimo fine settimana non sono confortanti”.

Redazione Nurse Times

Redazione Nurse Times

Leave a Comment
Share
Published by
Redazione Nurse Times

Recent Posts

Dentro quella tuta, casco e maschera stavano scendendo lacrime per Angelina

Angela era una tenera nonna arrivata da noi un po’ di tempo fa Appena entrata…

1 ora ago

Nuovo rapporto SDO: calo dei ricoveri per acuti, incremento delle lungodegenze

Il Rapporto SDO è un importante documento, a cura della Direzione generale della programmazione sanitaria…

4 ore ago

In Germania: calano i casi, ma si rafforza il lockdown

La Germania ha esteso e rafforzato il lockdown nazionale nonostante il lento calo dei numeri…

4 ore ago

L’immunitĂ  contro il SarsCov2 dura almeno sei mesi dopo la malattia

Può durare come minimo sei mesi, l'immunitĂ  contro il virus SarsCov2. A dirlo è una…

6 ore ago

Sconfiggere il neuroblastoma con l’immunoterapia, lo studio

Sono stati identificati due nuovi marcatori cellulari e genetici in grado di predire la sopravvivenza…

7 ore ago

Coronavirus, accertati gli effetti positivi della vitamina D

Uno studio italiano, pubblicato su Nutrients, ha evidenziato la diminuzione di decessi e trasferimenti in…

7 ore ago