Coronavirus, Opi Firenze-Pistoia: “Alberghi chiusi: non ci sono alloggi per gli infermieri che tornano in Toscana”.

Danilo Massai, presidente dell'Ordine interprovinciale: "Stiamo dialogando con le istituzioni, ma chi può dia una mano". Opi Firenze-Pistoia lancia un appello ai cittadini della zona:…

Danilo Massai, presidente dell’Ordine interprovinciale: “Stiamo dialogando con le istituzioni, ma chi può dia una mano”.

Opi Firenze-Pistoia lancia un appello ai cittadini della zona: “Mettete a disposizione alloggi per gli infermieri che stanno tornando in Toscana per l’emergenza Covid-19”.

La situazione è questa: tanti infermieri che attualmente lavorano in altre regioni stanno facendo grandi sacrifici per tornare in Toscana, a seguito della chiamata d’emergenza di Estar. Si trovano però di fronte a un grosso ostacolo: con la chiusura di tutte le strutture ricettive, non sanno dove alloggiare e dove dormire.

«Lanciamo un appello ai cittadini di Firenze e Pistoia perché concedano alloggio agli infermieri che vengono ad assistere i cittadini delle due province – afferma Danilo Massai (foto), presidente dell’Ordine interprovinciale –. Vista l’emergenza in corso e la situazione in cui si troveranno gli infermieri, chiediamo a chi ha case o parti di case vuote di metterle gratuitamente a disposizione per un paio di mesi. In parallelo stiamo dialogando con la Regione, con le istituzioni e le associazioni di categoria perché siano attivate al più presto iniziative in tal senso, ma visto il momento di difficoltà ogni contributo, anche piccolo, può essere utile. Permettiamo a questi giovani infermieri di inserirsi e fare il proprio lavoro».

Per dare la propria disponibilità è possibile scrivere a presidente@opifipt.it e protocollo@opifipt.it o contattare la pagina dell’Ordine delle professioni infermieristiche di Firenze e Pistoia.

Redazione Nurse Times

Segui l’evoluzione dell’epidemia in tempo reale  

Redazione Nurse Times

Leave a Comment
Share
Published by
Redazione Nurse Times

Recent Posts

FIALS, la mobilità è un diritto

Pubblichiamo la nota di FIALS Puglia riguardante la graduatoria relativa alla procedura aggregata regionale di…

23 minuti ago

“Io, Covid positivo, speriamo che me la cavo”

Riceviamo e pubblichiamo le riflessioni di Antonio Savino, dottore in Scienze infermieristiche dell'Aorn Caserta -…

4 ore ago

Covid-19, arriva dalla Spagna una variante del virus

Si chiama 20A.EU1 ed è stata rilevata da ricercatori svizzeri. Arriva dalla Spagna, dove è…

5 ore ago

Chiusura delle scuole in Puglia, ma i genitori non ci stanno

"La chiusura delle scuole primarie in Puglia è un atto veramente ingiusto e ingiustificato" denunciano…

5 ore ago

Cancro colorettale, primo screening consigliato a 45 anni

Le nuove linee guida della USPSTF abbassano l’età, precedentemente fissata a 50 anni. “Nuovi elementi…

6 ore ago

Coronavirus, gli effetti neurologici sono ancora un mistero

I ricercatori cercano di scoprire i meccanismi alla base di questi problemi, ma non sono…

6 ore ago