Coronavirus, “Parma Accoglie” operatori sanitari e volontari in prima linea

La città emiliana offre un soggiorno a coloro che hanno dato il proprio contributo nella notta all'epidemia. Federalberghi Parma, in collaborazione con Ascom Parma, Consorzio Albergatori…

La città emiliana offre un soggiorno a coloro che hanno dato il proprio contributo nella notta all’epidemia.

Federalberghi Parma, in collaborazione con Ascom Parma, Consorzio Albergatori Promo Parma, Federazione Italiana Pubblici Esercizi di Parma e Consorzio Parma Quality Restaurant, e con il patrocinio del Comune di Parma, ha realizzato l’iniziativa “Parma Accoglie”, offrendo a medici, infermieri e volontari schierati in prima linea durante l’emergenza coronavirus l’opportunità di un breve soggiorno nel territorio della provincia emiliana.

“I nostri operatori – commenta Emio Incerti, presidente Federalberghi Parma – hanno sempre saputo dare esempio di calore e accoglienza, e lo hanno diomostrato ancor di più nei mesi dell’emergenza, nonostante le difficoltà riscontrate nel periodo di chiusura, mettendo a disposizione sia le camere per i sanitari sia le proprie scorte di kit accoglienza per essere vicini a tutti i pazienti soli, che non potevano contare nemmeno sul supporto e la vicinanza dei propri cari. Con questa nuova iniziativa vogliamo offrire la nostra massima ospitalità a tutti coloro, professionisti e volontari, che si sono messi  a disposizione del Paese con generosità e spirito di servizio. Grazie alla collaborazione di numerosi partner potremo offrire fino a due notti in camera doppia in una struttura ricettiva del territorio nel periodo compreso tra il 1° luglio e il 10 settembre. Un modo per ringraziare chi ci ha aiutato e, al contempo, per rilanciare il turismo del nostro territorio. Veniamo da mesi molto difficili e la situazione, in termini di presenze turistiche, è ancora incerta. Crediamo quindi che l’iniziativa possa essere anche un primo atto concreto per ridare fiducia al settore”

.

Al pernottamento si aggiunge la possibilità di una cena completa in un ristorante del territorio. Il Comune, inoltre, regalerà a coloro che arriveranno la Parma Card, per vivere a pieno la città e il suo territorio durante la permanenza.

“Una bella iniziativa per tutte le persone, come medici, infermieri e volontari, che negli ultimi mesi hanno difeso, curato e protetto gli italiani dal Covid-19 e reso orgogliosa la nazione – ha commentato su Facebook il sindaco Federico Pizzarotti -. La città offre l’opportunità, con la massima ospitalità, di un breve soggiorno nel nostro territorio e una cena a prezzo agevolato a tutti coloro, professionisti e volontari, che si sono messi a disposizione del Paese durante la pandemia. Venite a Parma, siete tutti i benvenuti”.

COME FUNZIONA PARMA ACCOGLIE

  • Gli interessati potranno contattare Ascom Parma al numero 0521/298803 o alla mail info@ascom.pr.it.
  • Scheda di prenotazione QUI: compilare e inviare a info@ascom.pr.it.
  • Sarà possibile prenotare la cena al ristorante attraverso un voucher che darà diritto al prezzo agevolato.
  • L’iniziativa è valida per prenotazioni dal 1° luglio al 10 settembre 2020 sul territorio di Parma e provincia.
  • L’iniziativa è rivolta a personale sanitario, medico, infermieristico e volontario, Protezione civile, Assistenza Pubblica e Croce Rossa d’Italia, unitamente a famigliari o accompagnatori.

Redazione Nurse Times

Redazione Nurse Times

Leave a Comment
Share
Published by
Redazione Nurse Times

Recent Posts

Malattie Rilevate Attraverso gli Occhi

L’occhio umano é suscettibile a diverse condizioni e può essere un indicatore di numerose malattie.…

3 minuti ago

Milano, meningioma operato per la prima volta con un robotiscopio

L'intervento è stato eseguito all'ospedale San Raffaele con un macchinario che il chirurgo può comandare…

34 minuti ago

Coronavirus, positivo morto durante i soccorsi: indagati 4 operatori del 118

La tragedia è avvenuta per strada, mentre la vittima tentava di raggiungere a piedi un'ambulanza…

3 ore ago

Coronavirus, Fauci ammette: “Sugli asintomatici abbiamo sbagliato”

Così il componente di punta della task force anti Covid-19 della Casa Bianca in un'intervista…

4 ore ago

Coronavirus, Rasi (Ema): “L’anno del vaccino sarà il 2021”

Secondo il direttore esecutivo dell'Agenzia europea del farmaco, entro la fine del 2020 potrebbe arrivare…

5 ore ago