Coronavirus, primo sanitario deceduto in Calabria: è un’infermiera di Catanzaro

La collega, 56enne, prestava servizio nell’Unità Breast Unit dell’ospedale “Pugliese-Ciaccio”.

Si allunga l’elenco di morti causate dal coronavirus in Calabria, dove il decesso numero 108 è il primo caso riguardante un operatore sanitario. La vittima è un’infermiera di 56 anni, Annamaria C., che prestava servizio nell’Unità Breast Unit dell’ospedale “Pugliese-Ciaccio” di Catanzaro.

Secondo quanto emerso, la donna, residente a Girifalco, era risultata positiva al Covid-19, ma soffriva già di alcune gravi patologie pregresse. Circa sei mesi fa aveva subito un trapianto di reni e doveva assumefre farmaci immunosoppressori, ma stava bene prima del contagio da Sars-Cov2, avvenuto fuori dall’ambiente ospedaliero. Era ricoverata nel reparto di Terapia intensiva del Policlinico universitario di Catanzaro.

L’Azienda ospedaliera dove Annamaria lavorava ha immediatamente espresso cordoglio al marito e alla famiglia della dipendente, che “si è sempre distinta – si legge nella nota della direzione aziendale – per cortesia, signorilità e professionalità, doti per le quali era stata preposta a curare personalmente i contatti telefonici del numero unico dedicato alla Breast Unit e a coordinare le visite delle pazienti bisognevoli di apporto plurispecialistico (chirurgico, radiologico, oncologico, radioterapico)”.

L’Azienda ha inoltre precisato: “La dipendente era assente dal servizio sin dal 3 ottobre e aveva comunicato la positività al Covid solo in data 15 ottobre, a seguito del tampone effettuato dall’Asp il giorno precedente, per la comparsa di sintomatologia e abitando la stessa in zona a rischio. Nonostante il significativo periodo intercorso dalla sua ultima presenza in ospedale (oltre 10 giorni), si è comunque provveduto a sottoporre a tampone diagnostico tutto il personale della Breast Unit, con esito negativo”.

Redazione Nurse Times

Redazione Nurse Times

Leave a Comment
Share
Published by
Redazione Nurse Times

Recent Posts

Risonanza magnetica cardiaca in piena attività anche in emergenza Covid

Malgrado la paura generale a recarsi in ospedale per effettuare gli esami di routine, in…

54 minuti ago

Torino, trapianto di fegato salva la vita a bimba di tre anni: la donatrice (vivente) è la mamma

La piccola, affetta da una rara malattia congenita del fegato, è stata operata all’ospedale Molinette…

3 ore ago

Coronavirus, ecco il farmaco che lo “intrappola” nelle cellule infettate

Si chiama Indolo-3 Carbinolo (I3C) ed è un composto naturale che potrebbe essere utilizzabile come antivirale…

5 ore ago

Tumori, metanalisi dimostra efficacia della combinazione nivolumab-ipilimumab

Il lavoro ha esaminato sette studi condotti fra il 2010 e il 2020 su più…

6 ore ago