COVID-19 FASE 2 – Con un’App tutto l’Ordine a portata di smartphone

Opi Napoli. Parte domani 10 giugno la prima piattaforma digitale di comunicazione dell’Ordine delle Professioni Infermieristiche di Napoli. La pandemia da Covid-19 ha evidenziato l’importanza di una comunicazione in tempo reale tra professionisti.

Con questa applicazione tecnologica si punta infatti ad accorciare le distanze tra infermieri e ordine professionale e nel contempo facilitare l’iscritto nell’accedere a tutti i servizi e le informazioni che l’Ordine degli infermieri di Napoli garantisce e mette a disposizione. Il tutto a portata di smartphone. Si tratta infatti di un’App mobile sviluppata da un infermiere napoletano destinata in maniera gratuita a tutti gli iscritti all’Opi Napoli.

“ Attraverso l’App, i nostri iscritti restano costantemente aggiornati su tutte le attività e i servizi messi in campo dall’Ordine”, commenta soddisfatto Ciro Carbone, presidente Opi Napoli. “Vale a dire”, precisa Carbone, “avere la possibilità di essere costantemente informati su tutte le tematiche inerenti la professione, su eventi formativi, corsi ECM, ricerca, informazione. Basterà selezionare le aree di maggiore interesse: area chirurgica, area critica, area pediatrica e via dicendo, per mantenersi informati e ricevere news inerenti le scelte selezionate. Il tutto con un semplice click”. L’App permette infatti di scaricare e compilare online tutta la modulistica utile ed essere sempre aggiornati sui propri crediti ECM.

“ Questo importante processo di digitalizzazione permette inoltre all’iscritto di avere il proprio tesserino di iscrizione all’Ordine sempre a portata di smartphone” , aggiunge Gaetano Artiola, consigliere dell’Ordine e ideatore dell’applicazione. “ Questa rivoluzione digitale – aggiunge – riguarda anche il settore della ricerca infermieristica. Attraverso l’app l’infermiere potrà partecipare alla compilazione di questionari di ricerca creati da altri professionisti utenti, favorendo ed implementando per questa via la ricerca e l’approfondimento professionale ”. Senza contare che attraverso l’App sarà possibile scaricare articoli di ricerca della rivista scientifica Napolisana, ricevendo, quando in collaborazione con Cogeaps, 1 credito ECM per articolo scientifico scaricato.

Grazie a questa innovazione gli iscritti potranno accedere anche alle molteplici convenzioni, sconti e facilitazioni messe in essere dall’Ordine, sia di stretto interesse professionale (corsi ECM e formazione) sia culturali (musei, teatri, cinema, visite guidate) che di svago (ristoranti ,hotel, centri benessere, palestra e altro).

Redazione Nurse Times

Redazione Nurse Times

Leave a Comment
Share
Published by
Redazione Nurse Times

Recent Posts

Chiuso il caso dell’ex assessore Venturi sulle ambulanze di soli infermieri

Conciliazione tra le parti e transazione. Si chiude così il conflitto tra l'Ordine dei medici…

2 ore ago

L’impatto sulla salute degli infermieri dei turni di 12 ore

Un recente studio è stato condotto per analizzare l'impatto che ha sulla salute mentale degli…

3 ore ago

A chi spetta l’obbligo di iscrizione all’albo infermieri

L’obbligo di iscrizione all’albo infermieri è a carico del datore di lavoro, presso le cui strutture il…

4 ore ago

L’ordine degli infermieri di Napoli diffida l’universitĂ  Vanvitelli

L’Ordine delle professioni infermieristiche di Napoli ha diffidato formalmente l’UniversitĂ  degli Studi della Campania “Luigi…

5 ore ago

Infermiera vince la causa dopo essersi rifiutata di vaccinarsi contro l’influenza

Si torna a parlare dell'infermiera siciliana si è rifiutata di vaccinarsi contro l’influenza, come stabilito…

5 ore ago