La morte, secondo i carabinieri sarebbe dovuta ad “asfissia da impiccamento incompleto”. L’uomo è stato trovato tra il letto, sul quale era assicurato con fasce di contenzione, e il pavimento

Una macabra scoperta, quella a cui purtroppo ha assistito il personale sanitario di una clinica privata questa mattina, a Cotronei, provincia di Crotone. Un paziente di 52 anni, affetto dalla Sindrome di Down, ospite della struttura è stato trovato morto vicino al suo letto.

La Procura della Repubblica di Crotone ha avviato un’inchiesta. Intervenuti sul posto i carabinieri della Compagnia di Petilia Policastro, allertati dal personale della clinica.

Secondo la ricostruzione dei militari, coordinati dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Crotone, intervenuti sul posto la causa della morte è verosimilmente “asfissia da impiccamento incompleto”.

Probabilmente l’uomo, affetto da Sindrome di Down, potrebbe essere rimasto impigliato nelle “fasce di contenzione” con cui era assicurato al letto. Il paziente, infatti, è stato rinvenuto privo di vita proprio tra il letto ed il pavimento.

Il sostituto procuratore Ines Bellesi che coordina le indagini ha disposto l’autopsia sul corpo dell’uomo per chiarire le cause della morte. Il magistrato è inoltre in attesa di alcuni accertamenti affidati ai Nas dell’Arma.

Redazione NurseTimes