Più di 100 Stomaterapisti Italiani e Spagnoli si riuniscono a Mestre  nell’ambito del programma Professional Exchange di  Hollister.

L’obbiettivo di questo Meeting Internazionale è quello di condividere esperienze e creare il primo accordo internazionale sulla Humanization Care dedicato ai portatori di Stomia.

Il programma del Convegno è arricchito dalle principali Associazioni tecnico scientifiche e dei pazienti (AIOSS, AIStom e FAIS) che portano il loro contributo nel disegnare l’attuale situazione della Stomaterapia in Italia, dei Diritti del Portatore e della Comunicazione attiva per lo Stomizzato.

Mestre, 6 Novembre 2017. Sono più di 70.000 le persone con una stomia intestinale o urinaria residenti in Italia. Un collettivo molto importante, che la società, però, quasi non conosce. Pazienti particolarmente vulnerabili che, dopo aver lottato, per esempio, contro un cancro e aver vinto la battaglia, si trovano poi a dover affrontare una realtà completamente nuova, difficile da accettare e complicata da gestire.

Lo Stomaterapista è l’infermiere specializzato a prendersi cura del portatore di stomia e che, per arrivare a questa specializzazione, segue un percorso formativo dedicato.

Professional Exchange è un progetto supportato da Hollister, un’azienda che sviluppa, produce e commercializza prodotti per stomaterapia.

Ha lo scopo di ottenere visibilità e creare valore aggiunto in ambito di Stomaterapia per gli infermieri esperti. Il progetto è votato alla collaborazione con le Associazioni con lo scopo comune di migliorare la vita del portatore di stomia.

“Professional Exchange ha permesso di mettere in luce la figura dello Stomaterapista, in una Sanità sempre più attenta ai bisogni degli Assistiti.” dice Lucia Mensi, Stomaterapista presso ASL3 Liguria “Questo binomio è fondamentale per capire che una persona stomizzata, se accompagnata da una figura competente per tutta la durata del percorso assistenziale e riabilitativo, può tornare ad occupare nella società il suo ruolo di sempre (nella famiglia, nel lavoro), abbandonando in tempi più brevi lo scomodo ruolo di “malato cronico”

Nell’ambito di Professional Exchange, gli stomaterapisti hanno l’opportunità di sviluppare progetti innovativi che mettono al centro il paziente. Il concetto di “Umanizzazione delle Cure  Infermieristiche”, infatti, è una delle sfide che l’assistenza sanitaria sta affrontando in questo nuovo millennio. Questo primo accordo internazionale si propone di essere il primo step per lo sviluppo di un sistema che oltre a garantire la cura si occupi anche di migliorare la vita del paziente occupandosi di lui a 360 °.

“Professional Exchange realizza in pieno quella che è la Mission di Hollister” racconta Martina Bardelli, Direttore Marketing di Hollister Italia “L’incontro con i professionisti e la loro valorizzazione è parte integrante del nostro modo di agire, offrire loro occasioni di condivisione e aggiornamento è un impegno che da sempre perseguiamo per supportarli nel loro lavoro quotidiano confermando il nostro obbiettivo principale, ovvero  rendere più appagante e dignitosa la vita delle persone che vivono con una stomia”

Il Congresso da voce a tutte le Associazioni di categoria e dei portatori di Stomia con le quali Professional Exchange mantiene una collaborazione costante, condivide le attività di realtà internazionali ed implementa le conoscenze tecniche degli infermieri.

Il programma include, inoltre, i più importanti temi che coinvolgono l’attività dello Stomaterapista.

Oltre alla Humanization Care, include infatti  i Diritti dei portatori di Stomia e la sensibilizzazione delle Aziende Ospedaliere sulla figura dello Stomaterapista.

Oltre a ciò si affrontano i rischi dell’utilizzo dei Social nella professione Infermieristica e del costo-efficacia dell’attività dello Stomaterapista. Sono riportate le esperienze nei rapporti con le Istituzioni di  alcuni rappresentati del gruppo GESTO (un gruppo volontario di Stomaterapisti che si occupano di creare progetti ad elevato valore assistenziale, di rapporti con le Istituzioni e di Comunicazione) che vengono condivise ed arricchite dalle analoghe esperienze dei colleghi Spagnoli.

La collaborazione con le Associazioni impreziosisce il programma con interventi di Gabriele Roveron (Presidente AIOSS – Associazione Italiana Operatori di Stomaterapia) che presenta la situazione della Stomaterapia in Italia, Fancesco Diomede (Segretario Nazionale AIStom – Associazione Italiana Stomizzati) che porta i Diritti del Portatore di Stomia e Pier Raffaele Spena (Segretario Nazionale FAIS – Federazione delle Associazioni degli Incontinenti e Stomizzati) che illustra i concetti della Comunicazione attiva per lo stomizzato.

Randolfi Massimo