Categorie: NotizieNT - News

Grandinano competenze avanzate: c’è pure “l’infermiere sanificatore-segretario”

Ancora un annuncio di lavoro assurdo, che svilisce ed insulta senza alcun ritegno la professione di infermiere.

Ancora un annuncio di lavoro assurdo, che svilisce ed insulta senza alcun ritegno la professione di infermiere.

Stavolta l’offerta arriva da Varese, dove è ricercata la figura di un “INFERMIERA/E PROFESSIONALE” per “sanificazione degli ambulatori e dell’attrezzatura medica”, “assistenza ai medici” e “attività di segretariato”.

Non sono passate molte ore da quando abbiamo pubblicato il nostro nuovo articolo (ultimo di una lunga serie) a proposito degli innumerevoli annunci di lavoro assurdi ai danni della professione infermieristica; eppure ecco che una nuova figura, dalle competenze oltre modo ‘avanzate’, si è fatta largo prepotentemente tra le innumerevoli offerte di lavoro, pronta a titillare di nuovo le esauste retine dei professionisti sanitari infermieri.

Ed è qualcosa di a dir poco meraviglioso…

Gioite, cari membri della ridente categoria infermieristica!

Perché dopo:

  • l’infermiere ‘becchino’ di Urbino (VEDI),
  • l’infermiere ‘vigile urbano’ di Bologna (VEDI),
  • l’infermiere ‘Collaboratore di sala’ di Foggia (VEDI
    ),
  • l’infermiere ‘con mansione promiscua’ di Milano (VEDI),
  • l’infermiere ‘manutentore’ di Sassari (VEDI),
  • l’infermiera “dama di compagnia” di Milano (VEDI)
  • l’infermiere professionale ‘con mansioni d’ufficio’ di Udine (VEDI),
  • si è imposto in quel di Busto Arsizio (Varese) anche l’INFERMIERE SANIFICATORE/SEGRETARIO!!!

 


Un ruolo, questo, destinato a rivoluzionare la professione infermieristica, saldamente ancorata all’anno zero per quanto riguarda un adeguato riconoscimento professionale?

Probabilmente si; perché oltre ad essere e a fare l’infermiere, il sanificatore/segretario dovrà provvedere anche alla “sanificazione degli ambulatori e dell’attrezzatura medica”, erogare una adeguata “assistenza ai medici” e svolgere “attività di segretariato, accoglienza clienti e presa appuntamenti per i medici”.

Che mestizia.

Anche questa volta, dopo l’inevitabile crisi isterica sopraggiunta nel leggere l’annuncio, per quanto mi riguarda ho tempestivamente segnalato l’insulto al Collegio Ipasvi di Varese.

E nuovamente, CARI COLLEGHI, INVITO TUTTI VOI, PROFESSIONISTI INFERMIERI, A FARE ALTRETTANTO.

 

BASTAAAAAA!!!!!!!!!!!

Alessio Biondino

Redazione Nurse Times

Leave a Comment
Share
Published by
Redazione Nurse Times

Recent Posts

Si celebra oggi la Giornata mondiale della poliomielite

24 ottobre è oggi la Giornata mondiale della poliomielite Nel 1988, quando l'Organizzazione Mondiale della…

10 ore ago

Tragico incidente sulla statale 119: morti un medico ed un oss

Un tragico incidente stradale è costato la vita ad un medico e ad un operatore…

12 ore ago

Bando Protezione Civile per infermieri a supporto del territorio

Per far fronte alle esigenze straordinarie ed urgenti derivanti dalla diffusione del Covid-19, in particolare…

13 ore ago

”Ogni giorno vivo col terrore di ricevere un tampone positivo o che la mia U.O. torni a essere di nuovo area Covid. ”

4:39 AME pensare che una povera illusa (dato che il periodo da EROINA DEL POPOLO…

13 ore ago

Maxi focolaio in una rsa di Triggiano: 90 contagi

Due nuovi focolai nel barese: in una rsa e in una struttura residenziale socio-sanitaria. Nella…

13 ore ago