Apprendiamo dal sito Agenparl.eu (titolo “Sanità, Balzanelli (Sis118): profondo sconcerto da affermazioni espresso da comitato di redazione riportate su NurseTimes“) le colorite precisazioni di Mario Balzanelli (foto), presidente della SIS118 (Società Italiana Sistema 118), in merito alla nostra pubblicazione del 16 gennaio (VEDI)

Facciamo un passo indietro. Nel nostro precedente articolo dal titolo “Finalmente la Fnopi prende posizione in favore degli infermieri e delle società scientifiche infermieristiche” (VEDI) avevamo seguito la vicenda che ha portato all’uscita di tutte le società scientifiche infermieristiche compresa la FNOPI dagli Stati Generali dell’Emergenza Urgenza voluti dalla FIMEUC (Federazione Italiana Medicina di Emergenza-Urgenza e delle Catastrofi).

La nostra redazione nell’articolo succitato ripercorre e spiega i fatti accaduti, nel rispetto della verità in favore dei nostri lettori.

Nell’articolo infatti ci chiedevamo appunto chi stesse manovrando e strumentalizzando le posizioni dei vari attori istituzionali e rappresentanti delle società scientifiche medico, infermieristiche.

Ricostruendo l’accaduto abbiamo scoperto come un messaggio rilasciato sulla chat del gruppo whatsapp privato del comitato scientifico degli stati generali dell’emergenza urgenza sia stato diffuso impropriamente dalla Barbara Balanzoni sul proprio profilo Facebook. La stessa artatamente ha abilmente costruito una trama per attaccare la parte infermieristica, come è suo solito fare, riempiendo, in un video (VEDI), di appellativi poco piacevoli (a limite della diffamazione) l’autore del messaggio vocale Roberto Romano.

Questo è un fatto inconfutabile che inchioda la dott.ssa Barbara Balanzoni (foto) alle proprie responsabilità.

Successivamente abbiamo riportato in un articolo dal titolo “Stati Generali Emergenza Urgenza: arriva finalmente la presa di posizione dei medici” il comunicato stampa prodotto dalle società scientifiche presenti nel comitato scientifico degli Stati generali dell’emergenza urgenza, di cui è parte anche Balzanelli. Comunicato che il presidente del Sis118 ha sicuramente condiviso con gli altri.

Nello stesso si legge “Il Comitato Scientifico condanna e si dissocia dai giudizi negativi sull’indiscusso valore della multi-professionalità espressi da terzi, esterni al panel delle Società aderenti“, terzi intendendo appunto la dott.ssa Barbara Balanzoni. Ma ancora “Condanna altresì la diffusione impropria di notizie, scelte e documenti utili all’organizzazione sulla piattaforma social, costituita a scopo interno“, intendendo appunto la diffusione di un messaggio vocale, impropriamente, fatto dalla dott.ssa Balanzoni sul proprio profilo Facebook.

Nel suo lungo ardito pensiero di Balzanelli non c’è traccia di condanna (a differenza del comunicato da lui sottoscritto con gli altri rappresentanti del comitato scientifico) verso la Barbara Balanzoni che continua imperterrita nella sua quotidiana denigrazione degli infermieri, con i suoi monologhi pubblicati sul proprio profilo Facebook.

Insomma, un Balzanelli in evidente difficoltà che cerca di mistificare la realtà attaccando una palese verità da noi raccontata con fatti, per lui “scomoda”.

Invitiamo tutti i professionisti della sanità, medici compresi, presenti all’interno degli Stati Generali dell’emergenza urgenza a valutare seriamente l’attendibilità, la serietà e la correttezza istituzionale di alcuni interlocutori rimasti nel comitato scientifico dell’evento.

Con queste premesse crediamo sia davvero improponibile per gli infermieri rientrare nel comitato scientifico degli Stati Generali dell’Emergenza Urgenza.

Redazione Nurse Times