Il fondo di solidarietà #noicongliinfermieri: chi può fare domanda?

La Federazione Nazionale degli Ordini delle Professioni Infermieristiche ha lanciato e finanziato una raccolta fondi dedicata agli iscritti all’Albo colpiti nella lotta al Covid19: gli infermieri guariti da riabilitare; in quarantena; deceduti a causa del virus.


Per loro e per le loro famiglie è nato un Fondo di solidarietà, da integrare e far durare nel tempo tramite donazioni. Si tratta di un Fondo “a sportello”, in cui alla classica attività di raccolta delle donazioni si affianca la immediata erogazione di contributi agli infermieri in possesso dei requisiti individuati dal regolamento approvato dal Comitato centrale FNOPI. Di seguito sono elencate le categorie che possono presentare il modulo di domanda per accedere al fondo di solidarietà.


GLI INFERMIERI IN QUARANTENA

Gli infermieri in quarantena hanno spesso difficoltà psicologiche come il senso di “colpa” verso i colleghi, amici e parenti per paura di diffondere il virus. L’effetto stress ha conseguenze fisiche, intellettuali e morali sul lavoro e spesso li fa vivere lontano da casa per evitare il contagio.

GLI INFERMIERI IN RIABILITAZIONE


Usciti dalla terapia intensiva si ha minore forza e resistenza al lavoro, maggiore paura nei confronti del virus e quindi maggiore ricerca di protezione, e nel tempo problemi fisici e psicologici che rischiano di non passare se non subito identificati.

CHI HA DATO LA VITA


In caso di decesso il problema è il necessario supporto alla famiglia, specie se l’infermiere ne aveva una sua diversa da quella di origine, magari anche con figli. Questo dal punto di vista economico e di supporto psicosociale a madri, padri, mogli, mariti, figli, compagne/i.

E’ possibile presentare domanda di contributo, utilizzando esclusivamente i modelli presenti nella sezione download della piattaforma di raccolta fondi, già organizzati per ciascuna area di intervento, e inviando tutta la documentazione necessaria alla Federazione esclusivamente tramite PEC (federazione@cert.fnopi.it).


Si precisa che la casella PEC della Federazione riceve messaggi anche da caselle di posta ordinaria (gmail, hotmail, libero, etc.).
Non è consentito usare caselle altrui (di amici, parenti, professionisti) per inoltrare il proprio modulo di domanda personale.

Ultimi articoli pubblicati

Redazione Nurse Times

Leave a Comment
Share
Published by
Redazione Nurse Times

Recent Posts

Mongolfiere nei cieli della Toscana per ringraziare gli infermieri che combattono il Covid-19

Una mongolfiera per ringraziare tutti gli infermieri per il loro impegno nella lotta contro il…

9 minuti ago

Vaccini: consegne Pfizer rallenteranno a gennaio-febbraio

"Pfizer sta lavorando duramente per fornire più dosi di quanto inizialmente previsto con un nuovo…

18 minuti ago

Lianhua Qingwen Jiaonang: sequestrato il farmaco cinese contro il Covid

I carabinieri del Nas hanno sequestrato centinaia di pillole di Lianhua Qingwen Jiaonang, un farmaco…

1 ora ago

L’obbligatorietà vaccinale esiste?

Gentile direttore di NurseTimes, l' arrivo del vaccino anti covid19 ha generato sentimenti contrastanti anche…

4 ore ago