Infermiere obbligato a rifare letti e lavare pazienti: Asp Catanzaro condannata per demansionamento

Per l’ennesima volta un’azienda sanitaria è stata condannata da un tribunale italiano per avere obbligato il personale infermieristico alle proprie dipendenze a svolgere mansioni inferiori.…

Per l’ennesima volta un’azienda sanitaria è stata condannata da un tribunale italiano per avere obbligato il personale infermieristico alle proprie dipendenze a svolgere mansioni inferiori.

È stato ulteriormente ribadito dai giudici del Tribunale di Lamezia come rifare letti, rispondere a campanelli o praticare cure igieniche ai pazienti non abbiano nulla a che vedere con la professione intellettuale dell’infermiere.

A dover risarcire il danno questa volta è l’Asp di Catanzaro, condannata per aver demansionato l’infermiere nonché dirigente sindacale Fabio Bruschi.

A causa della cronica mancanza di operatori socio sanitari, spiega una nota, Bruschi sarebbe stato costretto a svolgere mansioni inferiori a quelle riconosciute ad un infermiere e riconducibili al profilo professionale dell’operatore sociosanitario.

Il Tribunale del Lavoro di Lamezia Terme ha accertato che «deve ritenersi sussistente nel caso di specie il pregiudizio lamentato dal ricorrente tenuto conto della durata del demansionomento, della qualità dell’attività lavorativa svolta rispetto alle mansioni di assunzione e del tipo di professionalità coinvolta».

Ad assistere Bruschi, dirigente della Nursing Up, sindacato degli infermieri, l’avvocato Alessandro Trovato.

Dott. Simone Gussoni

Dott. Simone Gussoni

Il dott. Simone Gussoni è infermiere esperto in farmacovigilanza ed educazione sanitaria dal 2006. Autore del libro "Il Nursing Narrativo, nuovo approccio al paziente oncologico. Una testimonianza".

Leave a Comment
Share
Published by
Dott. Simone Gussoni

Recent Posts

#SIIETperiCITTADINI – SATURIMETRO

IL SATURIMETRO una piccola guida per il cittadino Che cosa è? E’ uno strumento di…

4 ore ago

Opi Cosenza, l’appello del presidente Sposato ai colleghi: “Non abbandoniamo i pazienti”

L’appello diretto ai colleghi arriva dal presidente dell’Ordine degli infermieri di Cosenza, Fausto Sposato. “Non…

4 ore ago

“Da clochard a infermiere… grazie agli infermieri”: il riscatto di un giovane teramano in tempo di Covid

Arriva dall'ospedale di Teramo, dall'Abruzzo rosso in piena emergenza coronavirus, una storia di riscatto sociale,…

5 ore ago

Seconda ondata in Puglia: inchiesta sulla Regione

La gestione della seconda ondata in Puglia ha portato la Procura ad aprire un'inchiesta. L'inchista…

7 ore ago

Muore in casa positiva al Covid e senza cure

Maria Forte, di 44 anni, è morta nell'appartamento alla periferia di Altamura in cui viveva…

8 ore ago

Test del sangue per svelare la severità del Covid-19

Abionic Sa, una società svizzera di Medtech con sede a Losanna, ha sviluppato il punteggio…

9 ore ago