Un doppio appuntamento di spessore internazionale dapprima in Roma e poi a Milano e che ah visto come protagonisti indiscussi gli Infermieri

Viene lanciata ufficialmente l’iniziativa Nursing Now Italy con rappresentanti dell’iniziativa caratterizzati da rilievo in ambito socio-sanitario e – addirittura – dello spettacolo.

La partecipazione di Lord Nigel Crisp (co-chair Nursing Now) e di Howard Catton (Ceo di International Council of Nurses) assieme ad altre autorità politiche, accademiche e professionali) è stata accompagnata dall’autorevole  complicità nell’iniziativa della Duchessa di Cambridge Kate Middleton.

L’ambizioso progetto si presenta al fine di portare a conoscenza dell’intera collettività del rolo cardined ella figura dell’infermiere, enfatizzando il suo processo operativo nel panorama della macchina della salute e del managment socio-assistenziale.

Passare dall’atività nosocomiale alle nuove strategie di impeego della figura professionale (Territorio, medicina di famiglia, medicina forense, ricerca  ….) per “omissis…. avere sempre più infermieri in posizioni di leadership che rappresentano il filo di congiunzione tra le politiche sanitarie ai più alti livelli e la realtà dell’esperienza umana di salute” (Howard Catton, Chief Executive Officer dell’International Council of Nurses).

Solo qualche mese fa la Kate Middleton era scesa in campo per richimare l’attenzione circa  l’importanza della figura infermieristica nel panorama sanitario a livello internazionale Nel febbraio 2018 la duchessa di Cambridge sostenne il lancio di Nursing Now 2020. Ora l’attrice è stata investita del ruolo di prima ambasciatrice della campagna. A tal proposito ha dichiarato: “So per esperienza personale che gli infermieri sono la base dei servizi medici. Tuttavia, sono sottovalutati”.

Le giornate sono state ricche di interventi con molti ospiti di spicco.

Nursing Now è un’iniziativa mondiale lanciata il 27 febbraio 2018 dall’International Council of Nurses (ICN), in collaborazione con la World Health Organization(WHO) riuniti in un programma del Burdett Trust for Nursing.

Obiettivo della campagna è quello di migliorare, nel mondo, la percezione nei confronti della figura dell’infermiere e dello status della professione dando più voce ad una categoria che oggi ricopre quasi la metà del settore sanitario in tutto il mondo e arrivando, con questa voce, ad influenzare le politiche sanitarie globali e nazionali.

Le attività di lancio della campagna hanno già coinvolto tanti Paesi del mondo tra cui gli Stati Uniti, la Svizzera, il Regno Unito, il Messico, la Nigeria, lo Sri Lanka, la Thailandia e tanti altri.

A veicolare e dirigere Nursing Now Italy è il CNAI, la Consociazione Nazionale delle Associazioni Infermiere/i, affiliata all’Icn dal 1949 e designata quale “Leading Association” per l’Italia.

A livello Mondiale la figura infermieristica riceve ogni giorno numerosi riconoscimenti in diversi ambiti socio-assistenziali ed è destinataria di diverse iniziative atte al suo potenziamento e superamento di immagini stereotipate della Professione.

Inoltre l’ iniziativa globale battezzata “Nursing Now” è stata promossa dalla International Council of Nurses (ICN) in concerto con World Health Organization (WHO. Tale campagna di notevole valore per il miglioramento dell’immagine della figura infermieristica ha come termine fine 2020 (in occasione del bicentenario della nascita di F. Nightingale)ed ha come unica associazione referente la Consociazione Nazionale delle Associazioni Infermiere/i (CNAI).

Questa campagna si basa sul report The Triple Impact of Nursing e sostiene che lo sviluppo della professione infermieristica migliorerà la salute, promuoverà l’uguaglianza di genere e sosterrà la crescita economica (2016). Tale Report è stato pubblicato dall’All-Party Parliamentary Group on Global Health (APPG) e condiviso dal WHO perché tiene conto dello stato dell’assistenza e professione infermieristica a livello mondiale. Il report indica come la crescita della professione e quindi il miglioramento dell’assistenza infermieristica potrà contribuire al raggiungimento di tre obiettivi di sviluppo sostenibile (SDGs):

  1. migliorare la salute,
  2. promuovere l’uguaglianza di genere
  3. rafforzare le economie.

CALABRESE Michele

Allegato:

Nursing Now