Candidati in Regione. Aspiranti consiglieri comunali. Professionisti del mondo della sanità con l’obiettivo di conquistare la fascia tricolore di primo cittadino

Sono stati tanti gli infermieri che all’ultima tornata elettorale si sono messi in gioco. Tutti quanti pronti a impegnarsi nella vita civile e mettersi a disposizione del territorio in cui vivono.

A Piossasco Pasquale Giuliano ce l’ha fatta. 57 anni, infermiere e coordinatore del Master universitario in infermieristica di famiglia e comunità, ex consigliere provinciale ed ex assessore comunale, si era candidato con una coalizione composta da Partito Democratico, Sinistra indipendente, Italia in Comune, e le due liste civiche “Insieme è possibile” e “Contaminazione civica”.

La sua è stata una candidatura civica nata “dalla voglia di mettersi in gioco, di contribuire con la mia esperienza, per la crescita di una città che mi ha sempre dato tanto”.

Da questa notte, a scrutinio ultimato, è lui il nuovo sindaco di Piossasco.

Appoggiato dal centrosinistra, si è imposto con il 51,55% sul rivale del centrodestra: 227 voti di differenza che gli hanno permesso di diventare primo cittadino del Comune ai piedi del monte san Giorgio.

“Al nuovo sindaco vanno le congratulazioni dell’Ordine e gli auguri di buon lavoro – dice Massimiliano Sciretti, presidente dell’Ordine delle professioni infermieristiche di Torino – Gli infermieri sono sempre più protagonisti del tessuto locale e delle comunità in cui vivono. È chiaro che la loro capacità di restare vicini ai pazienti è una risorsa importante che si riflette anche nell’ambito politico. E permette loro di arrivare a grandi risultati, valorizzando la figura professionale di tutta la categoria”.

La Redazione di NurseTimes si congratula con il nuovo sindaco di Piossasco augurandogli un proficuo lavoro.

Redazione NurseTimes