L’evento, in programma nella sede dell’Ordine, assegna 4 crediti ECM della Regione Toscana.

Lunedì 7 ottobre, dalle 14 alle 18, l’aula Calamandrei della sede di Opi Firenze-Pistoia (Firenze, via Pierluigi da Palestrina), si terrà il corso “Intensive model care: gestione e modelli organizzativi del paziente nel setting chirurgico”. L’evento, che prevede 4 crediti ECM della regione Toscana, sarà tenuto dai docenti Lorenzo Surchi e Licio Vessi (infermieri in chirurgia Usl Toscana Centro). L’obiettivo generale è definire un approccio sistematico nella gestione del paziente chirurgico nel modello per intensità di cura, e l’obiettivo ECM riguarda i contenuti tecnico-professionali, sia conoscenze che competenze specifici di ogni professione, specializzazione e attività ultraspecialistica e malattie rare. Il programma sarà così organizzato: alle 13:45 registrazione dei partecipanti; alle 14 si tratterà di modelli assistenziali e organizzativi nel paziente con ferite chirurgiche (dottor Lorenzo Surchi); alle 15:30 verranno trattate le competenze specifiche complesse in ambito chirurgico – aspetti nutrizionali e gestione delle tracheostomie (dottor Licio Vessi); alle 16:30 è previsto l’intervento del dottor Lorenzo Surchi sull’infermiere esperto in stomie – modelli assistenziali/educativi del paziente portatore di stomie intestinali; alle 17:30 il dibattito, al termine del quale inizierà il test ECM e gradimento (ore 18). La partecipazione è riservata agli infermieri. L’iscrizione è obbligatoria e va effettuata mediante il gestionale TOM https://tom.opifipt.it/. Il contributo dell’iscrizione per gli iscritti a Opi Firenze-Pistoia è di 10 euro, mentre per gli iscritti ad altri Opi è di 20 euro. Il pagamento va effettuato tramite bonifico bancario a Banca Intesa Sanpaolo (Iban: IT07K0306913837100000000554; causale: Corso 2019.10).  La ricevuta dovrà essere inviata via mail a protocollo@opifipt.it entro il 3 ottobre 2019. L’iscrizione si intende perfezionata solo al ricevimento della ricevuta di pagamento. In mancanza, non sarà possibile partecipare al corso. Redazione Nurse Times