Ipasvi Torino al voto, due le liste in campo, con una candidata autonoma

Gli infermieri ipasvi di Torino chiamati ad eleggere gli organi direttivi ipasvi nei giorni 17, 18 e 19 dicembre, potranno scegliere tra due liste

Gli infermieri ipasvi di Torino chiamati ad eleggere gli organi direttivi ipasvi nei giorni 17, 18 e 19 dicembre, potranno scegliere tra due liste

Nella prima votazione, come ricorderete, tenutesi in data 21 – 22 – 23 ottobre, non avendo raggiunto il quorum previsto dal Regolamento Elettorale, il Presidente del seggio, Schirru Maria Adele, dichiarò nulle le elezioni.

Quorum essenziale per poter dichiarare valide le votazioni, che per Torino, collegio con 15125 iscritti, si attesta a 1512 votanti (10% del totale).

Le elezioni si terranno in seconda convocazione presso la sede del collegio a Torino, in via Stellone n. 5:

  • DOMENICA 17 DICEMBRE 2017, DALLE ORE 07.00 ALLE ORE 22.00;
  • LUNEDĂŚ 18 DICEMBRE 2017, DALLE ORE 07.00 ALLE ORE 22.00;
  • MARTEDì 19 DICEMBRE 2017, DALLE ORE 07.00 ALLE ORE 22.00;

GIANELLO Patrizia Infermiere unica candidata autonoma.

La vera partita sarà tra la presidente uscente, vice presidente nazionale collegi Ipasvi Maria Adele Schirru e Paolo Molè, ex sindacalista.

La Schirru ha dalla sua parte una grande esperienza maturata alla guida del collegio torinese, con una serie di risultati positivi in difesa della comunitĂ  professionale.

Molte le iniziative puntualmente riprese in alcuni nostri articoli:

Vi presentiamo le due liste.

La lista “GRUPPO ARCO” che fa capo alla presidente uscente.

Candidati al consiglio direttivo

  1. Abate Luigi, Infermiere Libero Professionista
  2. Bergamin Lorella, Infermiera Pediatrica, A.O.U. CittĂ  della Salute e della Scienza. Presidio Regina Margherita
  3. Bruno Emiliano, infermiere, A.O. Ordine Mauriziano. Area chirurgica
  4. Calaon Antonella, Infermiera, ASL TO 3 – Area territoriale. Cure domiciliari
  5. Cervella Ivano, Infermiere A.O. Ordine Mauriziano. Area ambulatoriale
  6. Curci Daniele, Infermiere, A.O.U. CittĂ  della Salute e della Scienza. Presidio Ospedaliero Molinette
  7. Faenzi Cristina, Infermiera, A.O.U. CittĂ  della Salute e della Scienza. Presidio Ospedaliero Molinette
  8. Fuggetta Siria Vittoria, Assistente Sanitaria – ASL Città di Torino Area nord est dipendenze
  9. Quarisa Tiziana, Infermiera, Libero Professionista. Studio associato
  10. Rolfo Monica, Infermiera, Humanitas Torino. SanitĂ  Privata
  11. Romano Cristina, Infermiera Pediatrica, A.O.U. Città della Salute e della Scienza. Neonatologia. Presidio Ospedaliero Sant’Anna
  12. Sanseverino Cinzia, Infermiera, Tutor pedagogico Coordinatore – Corso di laurea infermieristica
  13. Sarotto Cristian, Infermiere, Presidio Sanitario Cottolengo. Area ospedaliera
  14. Schirru Maria Adele, Infermiera, Presidente uscente Collegio Ipasvi Torino
  15. Sciretti Massimiliano, Infermiere, ASL CittĂ  di Torino. Presidio Ospedaliero Martini

REVISORI DEI CONTI

  1. Marchisio Daniele, Infermiere, A.O.U. Città della Salute e della Scienza. Presidio Ospedaliero CTO
  2. Pace Anna, Infermiera, ASL CittĂ  di Torino. SanitĂ  penitenziaria
  3. Seppini Giuseppina, Infermiera, A.O.U. CittĂ  della Salute e della Scienza. Presidio ospedaliero CTO

SUPPLENTE

  1. Petti Miriam, Assistente Sanitaria, ASL Città di Torino. AREA Territoriale

 

Lista “INFERMIERI TORINO E PROVINCIA 2.0” che fa capo a Paolo Molè

Candidati al consiglio direttivo

  1. Molè Paolo
  2. Gallo Isabella
  3. Vecchio Emilia
  4. Turcato Monica Elena
  5. Possetto Davide
  6. Fonio Marina
  7. Furceanu Geta
  8. Aguirre Quispe Paul Cristian
  9. Mancardo Elena
  10. Marques Ferreira Talita
  11. Marano Francesco
  12. Mazzitelli Flavia
  13. Shuge Amina Shanko
  14. Losapio Antonietta
  15. Rizzolo Giulia

Revisori dei conti

  1. Padilla Sota Jesika
  2. Caviglione Laura
  3. Fortunato Maria Fonte
  4. Aguirre Carbajal Luisa

Di seguito il disciplinare degli eletti al Collegio dalla lista “Infermieri Torino e Provincia 2.0”

Ogni Eletto si impegna per tutto il tempo della sua permanenza nel consiglio direttivo a sostenere, promuovere e fare propri i seguenti punti, oltre alle normali incombenze istituzionali di un Collegio Professionale (futuro Ordine).

  1. Tutti i futuri eletti si impegneranno ad andare personalmente nelle realtĂ  lavorative (reparti ospedalieri, territorio, RSA, cooperative, ecc.), con modalitĂ  e date da definire tra i futuri eletti, per rilevare le criticitĂ  lamentate dai colleghi e spendersi per segnalare i disservizi agli organi preposti. *
    2. La lista dovrĂ  essere composta ESCLUSIVAMENTE da Infermieri, nessuno potrĂ  ricoprire cariche da Coordinatore Infermieristico, Dirigente o fruitore di Posizioni Organizzative.**
    3. Supporto all’infermieristica pediatrica, con azioni mirate per le realtà dei colleghi che lavorano con i più piccoli.
    4. Istituire un osservatorio sul DEMANSIONAMENTO ed il BURNOUT.
    5. Azioni mirate sul territorio, in area ospedaliera sia pubblica che privata e libero professionale.
    6. Anche se ad oggi la legge non lo vieta, sarĂ  incompatibile la CARICA SINDACALE o POLITICA con quella ordinistica. *
    7. I candidati della lista potranno integrare eventuali punti non presenti in elenco se condivisi dalla maggioranza dei candidati.****

Se credi nel Valore, nella Crescita e DignitĂ  Professionale, vota e fai votare i candidati.
*L’incarico sarà assegnato su base volontaria, approvato a maggioranza e retribuito come disciplinato dal futuro regolamento.
**Tutti si impegneranno a recedere dall’incarico istituzionale se durante il mandato elettivo verranno meno le prerogative del punto 2
* Tutti si impegneranno a recedere dall’incarico istituzionale se durante il mandato elettivo verranno meno le prerogative del punto 6
****Funzione demandata al futuro Consiglio Direttivo.

La presidente uscente, Maria Adele Schirru ricorda agli iscritti l’importanza del voto “Tre anni passano in fretta ma sono anche lunghi e presuppongono idee e ideali per disegnare percorsi di lancio e rilancio della nostra professione. Sta a noi scegliere chi questi disegni non sa solo farli sulla carta, ma sa anche seguirli e perseguirli nella realtà, in prima persona, con proprie responsabilità e con la coscienza, la consapevolezza e la capacità di cui gli infermieri sono capaci. E sta a noi soprattutto scegliere, andando a votare tutti, con idee e volontà chiare perché la nostra professione parte da noi e dalle basi che sapremmo darle. Votare è essenziale per il nostro futuro e per la garanzia di tutela dei nostri pazienti”

 

Redazione NurseTimes

 

 

Redazione Nurse Times

Leave a Comment
Share
Published by
Redazione Nurse Times

Recent Posts

Deserti i Bandi di assunzione per Infermieri, perché si rinuncia?

Bandi pubblici deserti. Accade anche al bando dedicato agli infermieri pubblicato dall’ASP di Palermo che andato…

18 minuti ago

Fibromialgia, Lombardia chiede l’inserimento delle prestazioni mediche nei Lea

Il Consiglio regionale ha sollecitato il Governo a porre in atto tutte le azioni necessarie…

2 ore ago

Droghe, Iss identifica 33 nuove sostanze psicoattive

Il Sistema nazionale di allerta precoce (Snap) segnala un picco di intossicazioni. Il Sistema nazionale…

4 ore ago

Campagna antinfluenzale 2020 e presunto “obbligo” di vaccinazione del personale sanitario

L’Ordine delle Professioni Infermieristiche della BAT, in riferimento alle note del Dipartimento Promozione della Salute…

4 ore ago

Coronavirus, il caso dei medici di base: “Devono aiutare nell’emergenza”

Finora respinta la richiesta di effettuare tamponi e assistenza ai pazienti in isolamento. Pressing di…

5 ore ago

Telemedicina in pediatria: le indicazioni del Rapporto Covid curato dall’Iss

Il documento è curato dal gruppo di lavoro di Francesco Gabbrielli, direttore del Centro nazionale per…

6 ore ago