Categorie: Notizie primo piano

La mia storia è una di quelle a lieto fine!


Una storia iniziata oltre un anno e mezzo fa, tra paure e angosce che sarebbero state difficili, se non impossibili, da gestire se al mio fianco non avessi avuto sempre il dottore Antonio Maiorana, un medico la cui competenza, professionalità e umanità hanno reso possibile un miracolo.


La mia storia inizia nell’estate del 2019, quando alcuni esami specifici diedero dei risultati alquanto preoccupanti.


A questi seguirono tanti, tantissimi controlli, visite ed esami abbastanza invasivi, i cui esiti non furono per nulla incoraggianti.


Nonostante tutto, ripresi a lavorare, cercando di svolgere una vita normale e provando a non pensare a nulla, ma a metà novembre dei fortissimi dolori e coliche addominali mi “portarono” al Pronto Soccorso di un ospedale della città, dove, solo con qualche analgesico, antidolorifico e una visita ginecologica, decisero di dimettermi e di farmi tornare a casa, ma…nulla era cambiato.


A quel punto contattai nuovamente il dottore Maiorana.
Nottetempo fui ricoverata d’urgenza presso il reparto di ginecologia dell’Ospedale Civico-Di Cristina di Palermo: esami, visite, controlli, analisi di ogni tipo, consulti, cure e terapie che durarono ben 9 giorni.


Le ipotesi più funeste si fecero spazio nella mia mente e l’angoscia prendeva ogni giorno sempre più campo.
I markers tumorali erano arrivati alle stelle.
Pensavo alla mia famiglia e a quello che sarebbe potuto accadere.
Il dottore Maiorana non trascurò nessun dettaglio.
Lui è stato sempre al mio fianco rassicurandomi su tutto quello a cui venivo sottoposta.


Giorni interminabili e carichi di tensione.


Un’endometriosi severa, profonda, infiltrante, al quarto stadio è una patologia invalidante che può provocare conseguenze complesse da gestire.
L’intervento si profilava all’orizzonte, ma le mie condizioni fisiche non ne consentivano l’opportunità nell’immediato.


Così, grazie alle cure indicate dal dottore Maiorana,  rientrarono quasi tutti valori, condizione necessaria per potere essere sottoposta ad un importante intervento chirurgico da lì a pochi mesi.


I conti, però, furono fatti senza immaginare che a stretto giro sarebbe arrivata una pandemia che avrebbe reso complicatissima ogni cosa.
E così, anche la mia patologia dovette attendere.
L’assistenza del dottore Maiorana, in questo lunghissimo anno è stata attenta, meticolosa, puntuale e anche affettuosa.


Il mio intervento è stato effettuato una settimana fa, esattamente un anno dopo il ricovero d’urgenza ed è perfettamente riuscito.
Non finirò mai di ringraziare il dottore Antonio Maiorana, una vera eccellenza dotata di altissima professionalità, competenza, sensibilità e umanità.


Così come un ringraziamento merita tutta l’equipe che mi ha assistito in sala operatoria, medici altamente qualificati e profondamente umani insieme a tutto il personale sanitario che nei giorni della mia degenza in assoluta solitudine a causa delle misure anti covid, mi hanno aiutato e supportato in ogni mia necessità.


Grazie per le parole di conforto che mi hanno rincuorata e incoraggiata.
Grazie per ogni vostro gesto.
Grazie di cuore a tutti Voi!

Renata Ammannato

Ultimi articoli pubblicati

Redazione Nurse Times

Leave a Comment
Share
Published by
Redazione Nurse Times

Recent Posts

Puglia, concorso infermieri: ”Varie forme di pensiero dettate dai propri interessi personali.”

"Egregi Presidenti, Egregio Assessore alla Sanità - Regione Puglia, Egregi lettori e colleghi. Scrivo a…

2 ore ago

Straordinaria vittoria dell’AADI: a Bergamo ora si pagano gli straordinari

Un’infermiera bergamasca ha chiesto alla sede centrale dell’Associazione Avvocatura Degli Infermieri se fosse giusto che…

18 ore ago

Fascicolo sanitario elettronico: nessuna scadenza per l’inserimento dei dati

In relazione alle notizie diffuse nei giorni scorsi, riguardo ad una presunta scadenza dell’11 gennaio…

18 ore ago

Fials: Oltre l’82% delle denunce Inail di contagio dei sanitari vengono da infermieri.

Ospedali inadeguati, subito messa in sicurezza Roma, 22 gen. – “Oltre l'82% delle denunce di…

18 ore ago

Il Fondo di solidarietà #NoiConGliInfermieri: cosa c’è da sapere

La Federazione nazionale degli Ordini delle professioni infermieristiche è stata costretta a sospendere, per una…

20 ore ago