Ideata da infermieri, promette di rivoluzionare i clinical trial.

L’applicazione Patch della startup sarà presentata il 17 gennaio al ministero per lo Sviluppo economico (Mise) in occasione della finale della terza edizione di Bioupper CallforIdeas, la startup competition con i premi in palio più alti in Italia per il settore life science.

Il team Patch è pronto a presentare il suo chatbot mobile e cloud, basato sull’intelligenza artificiale e pensato per fornire e ricevere dati relativi ai clinical trial, e parteciperà insieme ad altre nove brillanti idee di business. È la prima conversational platform centrata sul paziente che integra un assistente virtuale empatico per la raccolta e l’analisi predittiva dei real world data.

L’idea Patch nasce per migliorare le inefficienze nella conduzione dei clinical trial, causa di ritardi, real world data inconsistenti, scarsa qualità e costi aggiuntivi per più di 400 milioni di euro all’anno. Una delle cause di queste inefficienze è lo scarso engagement del paziente (collaborazione attiva). Patch è la prima piattaforma conversazionale centrata sul paziente che integra un assistente virtuale empatico per la raccolta e l’analisi predittiva dei RWD.

“Stiamo entrando in un’era in cui i real world data – afferma Alessandro Monterosso (CEO) – assumono un ruolo cruciale nello sviluppo di nuovi farmaci. Durante le fasi di sperimentazione i pazienti hanno difficoltà ad aderire alla terapia e a comunicare con gli operatori sanitari. Al contempo, i chatbot stanno popolando la maggior parte di molti settori commerciali, automatizzando diversi processi e aiutando un numero crescente di persone: sembra che ‘chattare sia meglio che parlare’. Pensiamo che la tecnologia della conversazione digitale possa rivoluzionare le attività di engagement dei pazienti e soddisfare molti bisogni insoddisfatti di questa specifica popolazione”.

Patch, è prodotta e distribuita da Mosaic Software S.r.l., una startup innovativa che utilizza intelligenza artificiale (IA), machine learning (ML) e natural language processing (NLP) per la produzione di soluzioni ad alto valore tecnologico e innovativo per il settore farmaceutico e sanitario. Mosaic Software è nata ad agosto 2018 e ha ottenuto il premio per l’accesso alla finale nella competizione nazionale Call for Ideas 2018, promossa da Bioupper.

Alessandro Monterosso, Filip Ivancic, Kumara Prasad Palanivel, Milan Jerkovic, Pierluigi Badon, Daniele Farro