L’iscrizione al nuovo registro, che va aggiornato ogni sei mesi, è volontaria e non costituisce titolo per l’esercizio dell’attività.

La Giunta della Regione Liguria, su proposta della vicepresidente e assessore alla Sanità, Sonia Viale (foto), ha approvato la delibera che istituisce l’elenco regionale degli operatori socio-sanitari, da aggiornare ogni sei mesi, in attuazione della legge approvata all’unanimità dal Consiglio il 17 dicembre scorso. L’iscrizione è volontaria – non costituisce titolo per l’esercizio dell’attività – e si effettua presentando un’autocertificazione che attesti i titoli che abilitano all’esercizio della professione. Di questi ultimi si verificherà poi la veridicità attraverso controlli periodici a campione. Tra i requisiti richiesti, oltre all’assolvimento dell’obbligo scolastico, l’acquisizione del titolo in Liguria o, in alternativa, lo svolgimento del lavoro o la residenza in territorio ligure. Il richiedente dovrà inoltre allegare alla domanda di iscrizione una fotocopia dell’attestato di qualifica ottenuto e la dichiarazione relativa alla denominazione dell’istituto in cui l’ha conseguito. L’assessore Viale ha dichiarato: “L’istituzione di questo elenco nasce dall’esigenza, manifestata anche dagli organi rappresentativi del settore, di fare chiarezza rispetto a momenti di confusione sul titolo di oss, o di scarsa conoscenza dei titoli corretti che abilitano all’esercizio di questa professione. Ritengo sia un valido aiuto, non solo per i singoli cittadini, ma anche per associazioni ed enti gestori, per orientarsi rispetto a chi è effettivamente oss, a tutela di chi svolge questa importante professione e dei pazienti. Questo registro costituisce una specificità ligure, perché siamo tra le poche Regioni a offrire questa opportunità. Si tratta di una figura di sempre maggiore rilievo nel nostro sistema sanitario. Nei prossimi mesi avvieremo le procedure per il concorso rivolto agli operatori socio-sanitari, per i quali abbiamo graduatorie vecchie e in esaurimento”. Redazione Nurse Times Fonte: www.genova24.it