L’impegno del ministero: assicurare un farmaco ai bimbi affetti dalle sindromi di Lennox Gastaut e di Dravet

Le composizioni per somministrazione a uso orale di cannabidiolo ottenuto da estratti di cannabis sono state inserite nella Tabella dei medicinali, sezione B, del decreto del presidente della Repubblica 309/1990.

Il ministero della Salute si è attivato per assicurare la dispensazione di un farmaco per bambini affetti dalle sindromi di Lennox Gastaut e di Dravet. La prima è una rara e grave encefalopatia epilettica, mentre la seconda è una forma di epilessia resistente ai farmaci anticomiziali. Entrambe le patologie hanno solitamente insorgenza in età pediatrica e si connotano per limitate risorse terapeutiche.

Alla luce di queste considerazioni, il ministero sostiene l’importanza di identificare nuove soluzioni di cura. Il farmaco in questione riduce del 30-40% la frequenza delle crisi epilettiche. Il decreto ministeriale del 1° ottobre 2020, sulla base di quanto sancito da due pareri formulati rispettivamente dall’Istituto Superiore di Sanità e dal Consiglio Superiore di Sanità, ha inserito nella Tabella dei medicinali, sezione B, del decreto del presidente della Repubblica 309/1990 le composizioni per somministrazione a uso orale di cannabidiolo ottenuto da estratti di cannabis.

Un provvedimento in continuità con le norme attualmente vigenti in Italia, che classificano tutti i medicinali di origine vegetale a base di cannabis (sostanze e preparazioni vegetali, inclusi estratti e tinture), nella Tabella stessa. Il ministero della Salute, ribadendo l’esigenza della tutela della salute alla base di questo provvedimento, conferma la disponibilità ad attivare, con tutti i soggetti interessati, tavoli di confronto per valutare compiutamente, in termini di profili di sicurezza ed efficacia, il collocamento di eventuali preparazioni vegetali, inclusi estratti e tinture, inerenti il composto in oggetto.

Consulta:
Parere Iss
Parere Consiglio Superiore di SanitĂ 

Redazione Nurse Times

Redazione Nurse Times

Leave a Comment
Share
Published by
Redazione Nurse Times

Recent Posts

Donazione di organi: indagine conoscitiva su opinioni e conoscenze degli studenti di scuola superiore

NurseTimes è l’unica Testata Giornalistica Sanitaria Italiana (Reg. Trib. Bari n. 4 del 31/03/2015) gestita da Infermieri,…

3 ore ago

Medico somministra farmaci letali a due pazienti Covid. Infermiere: “Io non ci sto ad uccidere pazienti”

Un medico è stato arrestato per aver intenzionalmente ucciso due pazienti Covid con una somministrazione…

4 ore ago

La Puglia dice sì al vaccino Covid obbligatorio per gli operatori sanitari

La Regione Puglia ha detto sì al vaccino Covid obbligatorio per gli operatori sanitari. La…

5 ore ago

Contagi sul lavoro da Covid-19: oltre l’80% sono infermieri

I contagi sul lavoro da Covid-19 denunciati all’Inail alla data dello scorso 31 dicembre sono…

6 ore ago

Si è contagiosi anche dopo il vaccino

Chi è sottoposto al vaccino anti-Covid non si ammala, ma può trasmettere il virus. A…

7 ore ago

Epatite B: nuovi biomarcatori di controllo o riattivazione virale in corso di infezione e di terapia

Questo l'argomento della relazione presentata dal professor Massimo Levrero al congresso SIMIT 2020. I nuovi…

9 ore ago