Ieri alla sbarra due imputati, entrambi componenti della commissione giudicante.

Prima udienza al Tribunale di Lodi per il processo sul caso del “concorsone” per infermieri, finito sotto indagine dei carabinieri. Davanti al giudice, ieri, sono comparsi i due componenti della commissione giudicante della selezione per un posto da infermiere a tempo indeterminato e per altre 60 iscrizioni in graduatoria, bandita ad agosto 2015 dall’Azienda ospedaliera di Lodi e che aveva registrato la partecipazione di 1.467 candidati da tutta Italia. Si torna in aula il 7 giugno.

Le indagini erano scattate dopo gli scritti del 18 agosto 2015. Ai carabinieri giunse voce che alcuni degli infermieri avevano già avuto a disposizione, prima del test, le domande che sarebbero state sottoposte. Alla notizia di reato, maturata nell’ottobre dello stesso anno, seguirono perquisizioni e sequestri di computer e smartphone, sia negli uffici amministrativi dell’Azienda ospedaliera sia in alcune abitazioni.

Redazione Nurse Times