Medico somministra farmaci letali a due pazienti Covid. Infermiere: “Io non ci sto ad uccidere pazienti”

Un medico è stato arrestato per aver intenzionalmente ucciso due pazienti Covid con una somministrazione specifica di farmaci.

Il dottore, primario del pronto soccorso dell’ospedale di Montichiari (Brescia), è stato arrestato dai carabinieri del locale Nucleo Antisofisticazioni e Sanità ed è agli arresti domiciliari.

Il medico aveva intenzionalmente somministrato a pazienti affetti dal virus Covid-19 farmaci ad effetto anestetico e bloccante neuromuscolare causando la morte di due di loro, come riporta Il Messaggero. I fatti risalgono a marzo dell’anno scorso, in piena crisi epidemica.

Io non ci sto ad uccidere pazienti solo perché vuole liberare dei letti” scriveva in un messaggio WhatsApp ad un collega, un infermiere dell’ospedale di Montichiari. “Io non ci sto, questo è pazzo” risponde il collega parlando della decisione del medico di far preparare i due farmaci che solitamente si utilizzano prima di intubare un paziente.

I carabinieri del Nas di Brescia, a due mesi di distanza dagli eventi, hanno immediatamente avviato un’indagine, d’intesa con la Procura della Repubblica bresciana. Tre salme sono state esumate per essere sottoposte ad indagini di natura autoptica e tossicologica. 

Le indagini hanno rilevato, all’interno di tessuti ed organi di una di loro, la presenza di un farmaco anestetico e miorilassante comunemente usato nelle procedure di intubazione e sedazione del malato che, se utilizzato al di fuori di specifici procedure e dosaggi, può determinare la morte del paziente. Peraltro, nelle cartelle cliniche dei deceduti oggetto di verifica non compare la somministrazione di quei medicinali (indicata invece nelle cartelle di pazienti poi effettivamente intubati) tanto da ipotizzare a carico dell’indagato anche il reato di falso in atto pubblico.

Cristiana Toscano

Leave a Comment
Share
Published by
Cristiana Toscano

Recent Posts

La Centrale CROSS è per Nicola Roccella

Il suo nome non è mai venuto a mancare, tutto il personale sanitario e volontario…

6 minuti ago

L’infermiera Paola Obbia unica finalista sanitaria al Professional Achievement Award degli Study UK Alumni Awards 2021

Paola Obbia, infermiera, docente in infermieristica in Piemonte e presidente dell’Associazione Infermieri di Famiglia e…

32 minuti ago

Nas, controlli nei bar degli ospedali: 132 irregolari su 382

Cibi amuffiti, nessuna sanificazione, irregolarità sulla sicurezza. Lo hanno rilevato i controlli del comando carabinieri…

2 ore ago

La gravità dei sintomi del Covid può dipendere dal DNA

Esisterebbe un legame genetico che potrebbe spiegare una persona su dieci sviluppa la cosiddetta tempesta…

3 ore ago

Piano di attivazione dell’Ospedale Covid nella Fiera del Levante di Bari

L'Ospedale Covid nella Fiera del Levante di Bari, quale perno fondamentale del piano pandemico permanente…

3 ore ago

Sport invernali, il ginocchio degli sciatori continua a fare crack

Dagli esperti i 10 consigli per prevenire e curare gli infortuni in pista Evitare il…

4 ore ago