L’autoinfermieristica utilizzata per i servizi urgenti del NUE 112 di Milano è stata fatta bersaglio di una sassaiola da parte di un gruppo di adolescenti ospiti di una struttura protetta comunale nel pieno centro urbano.

Secondo quanto ricostruito dai Carabinieri, intervenuti sul posto per le indagini, i colpevoli sarebbero tutti minorenni. Uno dei sassi lanciato avrebbe centrato il parabrezza sfondandolo.
L’increscioso episodio si è verificato giovedì notte e, secondo le testimonianze agli atti, la sassaiola sarebbe “piovuta” dalle finestre di un appartamento.

Dopo poche ore i militari del Nucleo Radiomobile hanno identificato la struttura dalla quale ha avuto origine il lancio di pietre. Non è chiaro quale fosse la motivazione di questo insano gesto, anche se le piste più probabili sarebbero quelle di una bravata fatta per noia e quella di una protesta per alcune situazioni interne al centro per minori.

Fortunatamente nessuno è rimasto ferito. I responsabili sono stati segnalati al Comune, ente gestore dell’abitazione perché prenda i provvedimenti necessari. Per la vettura del 118, assegnata al Policlinico, sarà necessario un periodo di interruzione dal servizio alla popolazione per la riparazione alla carrozzeria e al parabrezza.

Simone Gussoni