FIALS, la mobilità è un diritto

Pubblichiamo la nota di FIALS Puglia riguardante la graduatoria relativa alla procedura aggregata regionale di mobilità di 566 CPS Infermieri. Nonostante la graduatoria relativa alla…

Pubblichiamo la nota di FIALS Puglia riguardante la graduatoria relativa alla procedura aggregata regionale di mobilità di 566 CPS Infermieri.

Nonostante la graduatoria relativa alla procedura aggregata regionale di mobilità di 566 CPS Infermieri sia stata approvata con la deliberazione del Direttore Generale della ASL BA n. 1283 del 01/10/2020, nel mentre in maniera del tutto ingiustificata non si procede ancora alla convocazione dei vincitori, con la finalità di far fronte alle carenze di personale infermieristico reclutando personale a tempo indeterminato, il Direttore Generale della ASL BA ha invece pubblicato in data odierna un “interpello interno di ricognizione per CPS Infermieri in servizio a tempo determinato presso ASL BA ed inseriti in graduatorie concorsuali di altre aziende del SSN”

non si comprende con quali finalità.
Le segnalo che centinaia di vincitori della predetta graduatoria, che da anni lavorano fuori regione, esasperati dallo stallo delle procedure di reclutamento stanno sollecitando le OO.SS. ad intervenire, preannunziando sui social network la volontà di organizzarsi in vero e proprio movimento per ottenere il diritto alla mobilità.

Per quanto sopra esposto sono a chiedere che si proceda immediatamente e senza ulteriore indugio alla convocazione dei vincitori della procedura aggregata di mobilità per n. 566 posti di CPS Infermiere, unica procedura in grado di assicurare al SSR personale aggiuntivo a quello attualmente in servizio per fronteggiare la pandemia COVID-19.

Massimo Mincuzzi, Segretario Generale

Cristiana Toscano

Leave a Comment
Share
Published by
Cristiana Toscano

Recent Posts

Vaccini antinfluenzali, Montanaro: “recuperare le dosi ordinate dalla Puglia”

"La Puglia è stata fra le prime regioni italiane ad avviare la gara d’acquisto dei…

14 minuti ago

Zulian «Pazienti stesi a terra per ridurre le cadute dai letti». La replica degli OPI Piemontesi

Gianfranco Zulian, responsabile dell’emergenza Covid in Piemonte, nella puntata della trasmissione Report, andata in onda…

39 minuti ago

A 72 anni torna in reparto

A 72 anni torna in reparto Alfonso Coletta, medico anestesista rianimatore di Monteriggioni (Siena), per lottare…

4 ore ago

Anestesisti-rianimatori, infermieri e Oss attori principali di questa Pandemia

Medici, infermieri e operatori sanitari state facendo la nostra storia “L’anestesista rianimatore è oggi, contemporaneamente,…

5 ore ago

Bypass guidati da tac coronarica

Lo studio Syntax III Revolution ha dimostrato che, per i pazienti con malattia coronarica, la…

5 ore ago