Si è spento ieri Angelo Tricarico, infermiere 39enne per anni punto di riferimento del Pronto Soccorso dell’ospedale di Torrette.

Originario del foggiano, di San Marco in Lamis, viveva a Collemarino dove si era stabilizzato per svolgere la professione per la quale aveva studiato duramente.

Da alcuni anni combatteva contro una malattia che alla fine ha avuto il sopravvento. I numerosi ricoveri e gli interventi chirurgici ai quali si è sottoposto non sono stati sufficienti.

Era riuscito a riprendere il lavoro che tanto amava, con più entusiasmo di prima.

A causa delle sue condizioni di salute era stato trasferito dal pronto soccorso all’ufficio supporto organizzativo della direzione medica ospedaliera.

Stimato da pazienti e da colleghi, che lo hanno sempre preso come esempio. Sportivo, amava andare in bici, appassionato di sub e del mare non si arrendeva mai. Questo è il ricordo che hanno di lui i colleghi.

Un mese fa le sue condizioni di salute sono nuovamente peggiorate costringendolo ad un nuovo ricovero in ospedale.

Ieri è giunta la triste notizia che nessuno avrebbe voluto ricevere. Tricarico lascia la compagna, Pina, alla quale era legatissimo. Il funerale si è svolto a San Marco in Lamis. Alle 11 di oggi la salma ha lasciato l’obitorio di Torrette per raggiungere la Puglia. Moltissimi colleghi questa mattina sono andati a porgergli l’ultimo saluto.

Simone Gussoni