Nasce il polo dell’informazione e della formazione totalmente Made in Italy!

L'informazione infermieristica è sempre piĂą made in Italy. Nasce, infatti, il progetto #InfermieriItaliani che vede l'intesa tra il quotidiano sanitario Nurse Times (www.nursetimes.org) e AssoCare…

L’informazione infermieristica è sempre più made in Italy. Nasce, infatti, il progetto #InfermieriItaliani che vede l’intesa tra il quotidiano sanitario Nurse Times (www.nursetimes.org) e AssoCare (www.assocare.it), l’associazione nazionale Infermieri.

Al gruppo di AssoCare avevano aderito giĂ  in precedenza For Heart (www.forheart.eu), struttura formativa di Salvamento Academy, Iltuoinfermiere.it (www.iltuoinfermiere.it), societĂ  che gestisce Infermieri Liberi Professionisti in tutta Italia, e Sport Life Coach (www.sportlifecoach), il portale a conduzione infermieristica che parla di coaching e di progetti motivazionali.

Tutti i componenti del nuovo polo di informazione infermieristica sono rigorosamente Professionisti della Salute, Giornalisti sanitari, Tecnici e Laici esperti di Informazione, Social-media e Formazione.

NurseTimes.org è una testa giornalistica nata dall’idea dei colleghi Giuseppe Papagni e Massimo Randolfi nel 2013 e diretta da Salvatore Petrarolo, negli ultimi anni è diventata una realtà consolidata e secondo alcuni analisti del settore resta la più seguita dagli Infermieri Italiani.

AssoCare è una realtà associativa nata pochi mesi fa e già prepotentemente inseritasi nel campo della professione infermieristica. Diretta dall’infermiere Libero Professionista Gioacchino Costa e dal vice Tania Buttiron Webber, il sodalizio intende occuparsi a livello nazione di informazione e formazione nel campo sanitario, cercando di diventare l’associazione di riferimento per i colleghi che hanno la passione per la comunicazione, i social-media e l’approfondimento professionale.

L’accordo tra le due componenti prevede la creazione di contenuti congiunti e la realizzazione di progetti comuni atti a valorizzare ancor di più la professione infermieristica nel nostro Paese.

“Vogliamo mettere in piedi un’informazione sempre più di proposta e sempre meno di protesta – ricordano all’unisono Papagni e Costa – inoltre, occorre uscire dal recinto in cui siamo relegati noi Infermieri e iniziare a comunicare con l’esterno, con quei cittadini che tutti i giorni assistiamo e che spesso non sanno che facciamo la differenza in un Sistema Sanitario Nazionale che continua a non rispondere ai loro bisogni di salute, ma a logiche economiche. Un sistema sanitario sempre e comunque medico-centrico; gli Infermieri Italiani sono ormai maturi per fare quel salto di qualità che da anni invano aspettano, attraverso l’informazione e la formazione corretta e costruttiva si possono raggiungere importanti risultati. Ma occorre fare sistema e convincerci che la nostra professione deve diventare una categoria unita e solidale. In conclusione, ricordiamo che il nostro è il primo Polo Informativo e Formativo interamente gestito e diretto da Infermieri italiani, a differenza di altri! ”

Insomma, l’informazione e la formazione made in Italy si è evoluta ed è pronta a crescere in maniera esponenziale!

Per diventare partner del progetto: WhatsApp 3805851500 o redazione@nursetimes.org o info@assocare.it

Seguiteci su www.nursetimes.org e www.assocare.it.

Savino Petruzzelli

Savino Petruzzelli

“La mia è una storia che parte molti anni fa… avevo notato che nessuno a livello dei media e dei social parlava di quello che gli infermieri facevano e soprattutto le loro best-practice. Ecco perché la mia avventura, nel campo dell’informazione, inizia per gioco attraverso i social network. Più il tempo passava e più notavo che il mio lavoro veniva apprezzato sempre più, soprattutto dai colleghi alla ricerca di risposte e di confronti. Ora dopo 8 anni quest’avventura è diventata una realtà ben consolidata, anche grazie al lavoro degli altri colleghi dello staff, con la nascita della testata giornalistica NurseTimes… anche se sappiamo tutti che gli infermieri tendenzialmente sono pigri nello scrivere e nel leggere articoli. La mia sfida è quella di contribuire a far aprire le menti. Io faccio parte di questa filosofia di vita e mi riferisco ad un noto personaggio dal nome di Steve Jobs che diceva: "Siate affamati. Siate folli!" Io con la mia visione un po’ fuori dagli schemi sto cercando di sperimentare nuove forme e vie comunicative al fine di portare, in primis ai colleghi ma anche alla società tutta, la cultura e l’identità di una professione messa sempre in penombra.

Leave a Comment
Share
Published by
Savino Petruzzelli

Recent Posts

Si celebra oggi la Giornata mondiale della poliomielite

24 ottobre è oggi la Giornata mondiale della poliomielite Nel 1988, quando l'Organizzazione Mondiale della…

10 ore ago

Tragico incidente sulla statale 119: morti un medico ed un oss

Un tragico incidente stradale è costato la vita ad un medico e ad un operatore…

12 ore ago

Bando Protezione Civile per infermieri a supporto del territorio

Per far fronte alle esigenze straordinarie ed urgenti derivanti dalla diffusione del Covid-19, in particolare…

13 ore ago

”Ogni giorno vivo col terrore di ricevere un tampone positivo o che la mia U.O. torni a essere di nuovo area Covid. ”

4:39 AME pensare che una povera illusa (dato che il periodo da EROINA DEL POPOLO…

13 ore ago

Maxi focolaio in una rsa di Triggiano: 90 contagi

Due nuovi focolai nel barese: in una rsa e in una struttura residenziale socio-sanitaria. Nella…

13 ore ago