Un’équipe composta da neonatologi ed infermieri pediatrici dell’istituto Giannina Gaslini è volata questa notte in Calabria per prestare le cure ad un neonato giunto in gravissime condizioni presso il Grande Ospedale Metropolitano “Bianchi Melacrino Morelli” di Reggio Calabria.

La gravità delle condizioni del piccolo ha reso necessario organizzare un trasferimento aereo protetto presso l’ospedale pediatrico genovese.

Un Falcon 900 dell’Aeronautica Militare è decollato con a bordo il personale sanitario specializzato e l’attrezzatura necessaria per gestire la situazione di emergenza.

“La richiesta, come previsto dalle procedure di urgenza per questo tipo di trasporti – spiega l’Aeronautica – , è pervenuta dalla Prefettura di Reggio Calabria alla Sala Situazioni di Vertice del Comando della Squadra Aerea, il centro operativo dell’Aeronautica Militare che ha il controllo degli assetti a disposizione per questo genere di missioni su tutto il territorio nazionale”.

Per il piccolo paziente è stato pertanto disposto l’immediato trasferimento dal Grande Ospedale Metropolitano “Bianchi Melacrino Morelli” (RC) all’Ospedale pediatrico “Gaslini” di Genova.

La Sala Situazioni di Vertice ha quindi attivato uno dei velivoli della Forza Armata in servizio di prontezza operativa 24 ore su 24. Il velivolo del 31° Stormo, decollato dall’aeroporto militare di Ciampino, dopo aver imbarcato l’equipe medica ed il piccolo paziente, è ripartito alla volta di Genova per consentire il successivo trasporto verso l’ospedale pediatrico ligure.

Simone Gussoni