La situazione presente nell’ospedale Vallo della Lucania è stata descritta da alcuni parenti che hanno voluto testimoniare il grave stato di emergenza presente in molti reparti del nosocomio campano

Una donna in ospedale accanto all’anziana madre malata di broncopolmonite è costretta a fuggire firmando il trasferimento.

La signora di Palinuro ha raccontato ai microfoni del Giornale del Cilento quanto segue:

Nella notte tra l’11 e il 12 di dicembre – dice – i pazienti dell’ospedale San Luca di Vallo della Lucania sono rimasti senza lenzuola e senza coperte. E’ vergognoso – continua la donna – mia madre si è ritrovata sul lettino di un delle stanze del reparto Malattie infettive, dove tutto dovrebbe essere sterile, senza coperte. Abbiamo utilizzato giubbotti e maglioni di lana per coprirla”.

Altre testimonianze raccontano che i pazienti lungodegenti siano ormai abituati a portarsi le lenzuola da casa mentre gli infermieri e i coordinatori infermieristici di molti reparti sono costretti ad utilizzare i preziosi teli con il contagocce dovendoli pertanto tenere sotto chiave per evitare furti da parte dei parenti malintenzionati. Anche alcuni medici hanno manifestato il loro dissenso per la mancanza di lenzuola pulite.

Situazione davvero incandescente, dalle testimonianze raccolte dai parenti di ricoverati presso la struttura sanitaria affiorano sconcertanti dichiarazioni….con pazienti costretti ad autodimettersi per poi scegliere di ricoverarsi presso altre strutture sanitarie della Basilicata.

Simone Gussoni

Fonti: Giornale del Cilento