Procurato Allarme agli Ospedali DI VENERE e FALLACARA: per gli operatori Sanitari ci vuole onore e rispetto!

​Stamane la cronaca locale del CORRIERE DELLA SERA titolava. “Medici ubriachi al Di Venere – Bari, circolare choc del Direttore Sansonetti. All’ospedale in arrivo multe…

Riceviamo e pubblichiamo il comunicato congiunto delle segreterie provinciali di CGIL Cisl Uil Fials sul “procurato Allarme agli Ospedali DI VENERE e FALLACARA” in seguito al comunicato del dott. Sansonetti nella Asl Bari

​Stamane la cronaca locale del CORRIERE DELLA SERA titolava. “Medici ubriachi al Di Venere – Bari, circolare choc del Direttore Sansonetti. All’ospedale in arrivo multe e sospensioni”.

​La notizia riportata, fa riferimento ad una circolare del Direttore Medico ff. dott. Alessandro Sansonetti, con tanto di fotografia personale, nella quale lo stesso riferisce di avere avuto notizie di personale sanitario che si presenta sul posto di lavoro in evidente stato di ebbrezza. A questo punto, invece di “sparare nel mucchio”, il dott. Sansonettiavrebbe dovuto segnalare, nel rispetto della normativa, nomi cognomi fatti e circostanze agli organi preposti, al posto di macchiarsi di tale grave omissione in atti di ufficio.

​Infatti, così facendo, oltre che offendere gratuitamente tutti gli operatori sanitari che con abnegazione e grande senso del dovere, pur in presenza di gravi carenze di organico, si dedicano quotidianamente alle attività di cura dei tanti pazienti di queste importanti strutture ospedaliere della città è stato arrecato un grave danno di immagine agli Ospedali Di Venere e Fallacara e a tutta la ASL BA. Procurando un ingiustificato allarme nell’utenza, che a fronte della “autorevole” fonte della notizia, potrebbe immaginare che recandosi nei citati ospedali si rischi la vita venendo assistiti da medici ubriachi.

​La verità è un’altra e lo dimostrano anche le parole del Presidente Emiliano, che a più riprese inaugurando reparti di eccellenza del Di Venere, ha lodato la professionalità degli operatori sanitari, motivo per cui aspettiamo anche il suo autorevole intervento sulla vicenda, ridando insieme al Direttore Generale della ASL BA l’onore dovuto al personale sanitario ingiustamente macchiato da questa “gratuita infamia”.

​Si facciano tutte le verifiche del caso, vengaimmediatamente individuato “..il personale sanitario che si presenta sul posto di lavoro in evidente stato di ebbrezza…” che il dott. Sansonetti cita nella sua circolare,così come venga valutato il procurato allarme provocato ed il danno di immagine arrecato al personale ed alla ASL BARI dallo stesso.

Redazione Nurse Times

Redazione Nurse Times

Leave a Comment
Share
Published by
Redazione Nurse Times

Recent Posts

#SIIETperiCITTADINI – SATURIMETRO

IL SATURIMETRO una piccola guida per il cittadino Che cosa è? E’ uno strumento di…

5 ore ago

Opi Cosenza, l’appello del presidente Sposato ai colleghi: “Non abbandoniamo i pazienti”

L’appello diretto ai colleghi arriva dal presidente dell’Ordine degli infermieri di Cosenza, Fausto Sposato. “Non…

5 ore ago

“Da clochard a infermiere… grazie agli infermieri”: il riscatto di un giovane teramano in tempo di Covid

Arriva dall'ospedale di Teramo, dall'Abruzzo rosso in piena emergenza coronavirus, una storia di riscatto sociale,…

6 ore ago

Seconda ondata in Puglia: inchiesta sulla Regione

La gestione della seconda ondata in Puglia ha portato la Procura ad aprire un'inchiesta. L'inchista…

8 ore ago

Muore in casa positiva al Covid e senza cure

Maria Forte, di 44 anni, è morta nell'appartamento alla periferia di Altamura in cui viveva…

9 ore ago

Test del sangue per svelare la severità del Covid-19

Abionic Sa, una società svizzera di Medtech con sede a Losanna, ha sviluppato il punteggio…

10 ore ago