Nella mattinata di domani (19 novembre) è in programma una manifestazione sotto il ministero della Salute.

La Federazione Migep ha chiesto un incontro con ministro, viceministro e sottosegretario alla Salute per parlare del futuro e delle problematiche che coinvolgono puericultrici, infermieri generici, operatori socio-sanitari, “poiché le norme hanno messo queste professioni in emarginazione totale”. Si legge nella richiesta, firmata da Angelo Minghetti: “A distanza di quasi vent’anni è tutto fermo o quasi. Nonostante alcuni tentativi di adeguamento professionale, ancora oggi le professioni non hanno ottenuto il giusto riconoscimento. Da anni questi lavoratori chiedono diritti che vengono negati. La Federazione non accetta di vedere fuori dal sistema salute o azzerate definitivamente queste professioni. La collaborazione di queste professioni è da sempre indispensabile per garantire un ottimo servizio al cittadino. Ci rincresce che anche questo Governo lasci cadere nel vuoto le richieste di questi operatori, e che a nessuno interessi che nel sistema assistenziale operino in clandestinità. Un’insufficienza di norme specifiche espone queste figure a un serio rischio legale e di estinzione. Siamo molto preoccupati perché le professioni sopra citate sono ancora in attesa di risposte concrete. In data 19 novembre 2019, alle ore 11, ci sarà una manifestazione sotto il ministero della Salute (Lungotevere Ripa, 1). Come Federazione Migep, chiediamo un incontro urgente affinché si possa trovare una soluzione”. Redazione Nurse Times