Ancora un richiamo di farmaci a base di ranitidina. Il BUSCOPAN (privo di ranitidina) è, invece, regolarmente disponibile in farmacia

Questa volta è l’azienda farmaceutica Sanofi ad informare i pazienti del richiamo volontario di alcuni lotti del loro farmaco. Il motivo è la presenza dell’impurezza NDMA appartenente alla classe delle nitrosammine.

Nello specifico, facendo seguito alle precedenti circolari Federfarma prot. n. 14724/384 del 20 settembre 2019, prot. n. 14820/386 del 23 settembre 2019 e prot. n. 14843/389 del 23 settembre 2019, inerenti il divieto d’uso di alcuni farmaci a base di ranitidina, si tratta dei lotti BUSCOPAN ANTIAC*10CPR EFF 75MG – AIC 039279017 della ditta SANOFI.

L’azienda farmaceutica, sottolinea, inoltre, che il farmaco oggetto di ritiro è il BUSCOPAN ANTIACIDO e non BUSCOPAN (privo di ranitidina) che è, invece, regolarmente disponibile in farmacia.

Redazione Nurse Times

Fonte: sportellodeidiritti.org