Regno Unito e Australia, torna alla ribalta la scarlattina

L’aumento di contagi potrebbe essere causato da una mutazione che rende la malattia più pericolosa.

La scarlattina sta tornando alla ribalta nel Regno Unito e in Australia. Si tratta di una patologia infettiva che ha ucciso migliaia di persone in tutto il mondo nel XIX secolo e che gli antibiotici hanno debellato già da qualche decennio.

Un team di esperti dell’Università del Queensland, in Australia, hanno cominciato a studiare la malattia dopo piccoli focolai in Asia nel 2011 e nel Regno Unito nel 2014, scoprendo come il batterio Streptococcus pyogenes, che ne è la causa, stia diventando più potente, dopo essere stato infettato da un altro virus. Tra il 2014 e il 2018, in Gran Bretagna, c’è stato un aumento del 68% delle infezioni. La scarlattina si manifesta con febbre, mal di gola, affaticamento ed eruzioni cutanee rosse. Sebbene sia più comune tra i bambini, può colpire anche adolescenti e adulti.

A spiegare il ritorno dalla malattia è il biologo molecolare australiano Stephan Brouwer“Dopo il 2011, la portata globale della pandemia è diventata evidente con i casi riportati nel Regno Unito, a partire dal 2014, e ora in Australia. Il ritorno della scarlattina ha provocato un aumento dei contagi di oltre cinque volte, con più di 600mila casi in tutto il mondo”.

Il team che studia il cluster genico dello streptococco A, famiglia di cui la scarlattina è membro, ha scoperto come i batteri abbiano acquisito un nuovo modo di infettare l’ospite. Si tratta di un processo chiamato trasferimento genico orizzontale: un gene si è evoluto in un genoma virale essenzialmente clonato nel Dna del nuovo ospite. Ciò rende molto più difficili le cure con trattamenti antibiotici convenzionali, poiché il batterio è più integrato nel sistema.

Redazione Nurse Times

Redazione Nurse Times

Leave a Comment
Share
Published by
Redazione Nurse Times

Recent Posts

Concerto rock per 5000 a Barcellona, per partecipare basta un test antigenico

Sembrerebbe una foto del passato (ovvero, prima della pandemia): migliaia di persone accalcate a un…

11 minuti ago

La protesta degli infermieri dopo la Delibera del Veneto: e la Fnopi?

Il Veneto con la deliberazione Della Giunta Regionale n. 305 / DGR del 16/03/2021 approva…

2 ore ago

La questione dell’obbligo vaccinale per il personale sanitario. Approfondimento

La questione dell’obbligo vaccinale per il personale sanitario costituisce l’oggetto di altro dibattito di grande…

5 ore ago

Anelli (Fnomceo): “esimere operatori da responsabilità penale per cure e vaccinazioni”

Bene l’obbligo vaccinale per gli operatori sanitari, per il presidente della Fnomceo, Filippo Anelli. Il…

5 ore ago

Stefania Mammi: “La delibera di Zaia mortifica migliaia di professionisti”

On. Stefania Mammi (M5S): OSS figura da valorizzare a livello nazionale. La delibera di Zaia mortifica…

20 ore ago