Un intervento che potrebbe risultare di ordinaria amministrazione per molti pazienti ha assunto carattere di assoluta eccezionalità per una paziente nata il 4 gennaio 1915.

Elena Lazzarini, nata poco dopo lo scoppio della prima Guerra Mondiale, all’età di 104 anni compiuti, è stata sottoposta ad intervento chirurgico in seguito a frattura di femore. Si è procurata la lesione ossea in seguito ad una caduta nella propria abitazione in Barbariga di Vigonza.

È stata sottoposta ad intervento chirurgico per opera dell’équipe di Ortopedia e Traumatologia dell’Ospedale Sant’Antonio di Padova, diretta da Enrico Sartorello.

L’operazione per il trattamento della frattura  ha previsto la fissazione di un chiodo. La paziente è stata sottoposta ad anestesia spinale e la procedura è durata complessivamente quaranta minuti.

Trascorsi alcuni giorni di ricovero ed un breve periodo di riabilitazione, la signora Elena è tornata a camminare. A festeggiarla in casa sono giunti Sartorello e il direttore generale dell’Ulss 6 Euganea, Domenico Scibetta.

“In sala operatoria – ha spiegato Sartorello – abbiamo sintetizzato il femore che si era rotto e lo abbiamo fatto entro 48 ore dalla frattura”.

All’equipe sanitaria padovana sono giunti anche i complimenti dal presidente della Regione, Luca Zaia: “Si può solo immaginare come si possa essere sentita la signora Elena quando ha capito che era tornata a camminare dopo una frattura di femore a 104 anni”.

Simone Gussoni