Rovigo, denuncia su Facebook un disservizio del 118: dott.ssa Balanzoni sotto accusa

L'Ordine dei medici polesani condanna l'uso improprio dei social media: “È una violazione della privacy. La collega doveva interessare noi”

L’Ordine dei medici polesani condanna l’uso improprio dei social media: “È una violazione della privacy. La collega doveva interessare noi”.

Dall’Ordine dei medici di Rovigo giunge una ferma condanna dell’uso improprio dei social network, strumento di cui una dottoressa si è servita per denunciare un disservizio del 118 (Vedi articolo).

“Ci sono accertamenti in corso e attendo la relazione del direttore sanitario – premette il presidente Francesco Noce –. Nel frattempo posso assicurare che ci sono procedure per le autoambulanze e i medici del 118 sono tenuti a seguire queste linee guida. Quello che condanno è l’uso improprio dei social network e di Facebook, invece di rivolgersi a chi di dovere. Un medico fa molto male a parlare su Facebook, raccontando fatti con violazione della privacy, visto che ha indicato il giorno e l’ora nei quali l’ambulanza era intervenuta”.

La dottoressa in questione è Barbara Balanzoni, già protagonista di diversi nostri articoli.

La dott.ssa di Crevalcore, specialista in anestesia e rianimazione, ha deciso di lasciare l’Alss 5 Polesana, dove lavorava come medico dell’Urgenza perché “non mi conviene restare in un ospedale tanto esposto a disservizi”. Ha anche scritto via pec all’Azienda, esprimendo il suo dissenso per la scelta di non affidare a un medico un paziente che doveva essere trasportato da un ospedale periferico a Rovigo.

“La dottoressa fa spesso un uso esagerato di Facebook – continua Noce –, mettendo così a repentaglio anche la sicurezza degli operatori. Non è la prima volta che a Rovigo vengono aggrediti dagli utenti mentre stanno svolgendo un soccorso. In questo modo si crea odio. E poi c’è il dovere di interessare l’Ordine dei medici. C’è una carenza di organico che conosciamo bene. Ma proviamo a pensare se, al momento del trasporto contestato dalla dottoressa, ci fosse stata una chiamata urgente e ci fosse stato bisogno di un medico. In quel caso si sarebbe messa a repentaglio una vita”

.

Insomma, la denuncia social rischia di ritorcersi contro la dottoressa Balanzoni, che tuttavia, sempre su Facebook, ha pubblicato poco fa un post dai toni distensivi: “Ringrazio il presidente Noce per il chiarimento telefonico”.

Redazione Nurse Times

Fonte: la Voce di Rovigo

Articoli correlati

Infermieri definiti “servi, porci, cani analfabeti” da un medico anestesista!

L’Adi segnala la condotta della Balanzoni alla AULSS 5 Polesana: lei si dimette

La Balanzoni minaccia Adi e Nurse Times in un video

Anche la FNOPI procederà per vie legali nei confronti di Barbara Balanzoni

Dopo il video minaccia della Balanzoni contro Adi e Nurse Times, la AULSS 5 Polesana si riserva di adire per le vie legali per diffamazione

Redazione Nurse Times

Leave a Comment
Share
Published by
Redazione Nurse Times

Recent Posts

Asp Reggio Calabria: concorso per 77 infermieri

Con la delibera n°37 del 14/01/2021 l'ASP di Reggio Calabria indice un concorso pubblico a…

6 ore ago

Cellule staminali tumorali e resistenza alle terapie

In molti tumori identificata la presenza di cellule neoplastiche dotate di cellule staminali tumorali (Cancer…

7 ore ago

Infermiere specialista nel rischio infettivo: l’Acinetobacter baumannii

Acinetobacter baumannii e rifabutina: il farmaco per la tubercolosi uccide il superbatterio farmaco-resistente. Lo studio…

8 ore ago

Cellule cancerose vanno in letargo, così resistono alla chemioterapia

Le cellule cancerose sono in grado di ibernarsi quando una minaccia come il trattamento chemioterapico…

9 ore ago

Conseguenze del fumo nei pazienti con Crohn e colite ulcerosa

I pazienti con malattia infiammatoria cronica intestinale (IBD) che fumano sigarette o che le hanno…

10 ore ago

Il suicidio aumenta in pandemia. Chiusa la psichiatria del Fabio Perinei-Ospedale della Murgia.

La psichiatria dell'Ospedale della Murgia ha chiuso da diverse settimane per fare posto a un…

10 ore ago