Sanità, pubblicato l’elenco nazionale degli idonei all’incarico di direttore generale

Sono 758 i candidati per 250 posti da manager di aziende sanitarie locali, aziende ospedaliere e altri enti del Ssn. È stato pubblicato sul sito del…

Sono 758 i candidati per 250 posti da manager di aziende sanitarie locali, aziende ospedaliere e altri enti del Ssn.

È stato pubblicato sul sito del ministero della Salute l’elenco nazionale degli idonei al conferimento dell’incarico di direttore generale delle aziende sanitarie locali, delle aziende ospedaliere e degli altri enti del Servizio sanitario nazionale, formato dalla Commissione appositamente nominata dal ministro della Salute, Beatrice Lorenzin e presieduta dal vice avvocato generale dello Stato, Gabriella Palmieri.

La Commissione ha svolto la propria attività di scrutinio e valutazione delle domande dal 4 settembre 2017 all’8 febbraio 2018. Solo coloro che sono inseriti nell’elenco nazionale potranno partecipare alle selezioni indette dalle Regioni per il conferimento dell’incarico. L’idoneità ha la durata di quattro anni, fatta salva la decadenza nei casi prescritti dal legislatore, e l’elenco sarà aggiornato con cadenza biennale.

In tutto sono 758 (di cui 209 donne) i candidati risultati idonei in base ai requisiti della nuova legge, che prevede un’età massima di 65 anni (non compiuti) e il possesso dei seguenti requisiti: a) diploma di laurea; b) comprovata esperienza dirigenziale, almeno quinquennale, nel settore sanitario o settennale in altri settori, con autonomia gestionale e diretta responsabilità delle risorse umane, tecniche e o finanziarie, maturata nel settore pubblico o nel settore privato; c) attestato rilasciato all’esito degli appositi corsi di formazione in materia di sanità pubblica e di organizzazione e gestione sanitaria previsti anch’essi dalle nuove disposizioni.

Saranno loro a contendersi, nei prossimi mesi e anni (l’elenco deve essere rinnovato ogni due anni, ma l’idoneità, come detto, vale quattro anni), il posto di direttore generale nelle 225 aziende sanitarie e ospedaliere (il numero risale all’11 aprile 2015 ed è in continua evoluzione viste le aggregazioni ancora in corso in diverse regioni), alle quali si aggiungono gli altri enti del Ssn (in tutto si dovrebbe arrivare a circa 250 incarichi di direzione generale da assegnare e/o rinnovare).

“Con la formazione del primo elenco nazionale di idonei alla nomina di direttore generale degli enti del SSN – ha detto il ministro Lorenzin – si realizza una riforma epocale. L’obiettivo è riequilibrare i rapporti tra il vertice politico regionale e la governance delle aziende sanitarie, al fine di slegare la nomina dei direttori generali dalla ‘fiducia politica’ per agganciarla a una valutazione di profilo esclusivamente tecnico. Quest’ultima è finalizzata alla selezione di professionalità qualificate e adeguate a ricoprire, nell’ambito della governance degli enti del Servizio sanitario nazionale, l’incarico strategico di direttore generale. Sarà inoltre prevista la decadenza dall’incarico per i direttori che entro 24 mesi non abbiano raggiunto gli obiettivi”.

Clicca QUI per leggere l’elenco completo dei candidati idonei.

Fonte: www.quotidianosanita.it

 

Redazione Nurse Times

Leave a Comment
Share
Published by
Redazione Nurse Times

Recent Posts

Covid-19, muore infermiere 59enne: la terapia intensiva porterà il suo nome

È morto questa mattina a causa del Covid-19 Sergio Bonazzi, infermiere in servizio presso il…

2 ore ago

Ginecologia e resistenza agli antibiotici: l’utilità dei probiotici

In ambito ginecologico la resistenza agli antibiotici crea numerosi problemi. Gli antibiotici vengono prescritti in…

7 ore ago

Hiv e Aids, i dati Iss sulle nuove diagnosi in Italia nel 2019

Pubblicati i dati Iss sulle nuove diagnosi di infezione da HIV e dei casi di…

7 ore ago

IG-IBD – Malattie infiammatorie croniche intestinali, il bilancio del 2020

Considerevoli i ritardi diagnostici, ma aumentano le opzioni terapeutiche “Anche in caso di sintomi evidenti…

7 ore ago

ASP Cosenza: concorso pubblico per infermieri

In esecuzione della deliberazione del Commissario Straordinario dell'ASP di Cosenza n. 1193 del 25/11/2020 è…

8 ore ago

Infarto, bypass e angioplastica: dove operarsi?

I ricoveri per infarto miocardico acuto sono calati del 7,6% tra il 2012 e il…

8 ore ago