Una mozione depositata dall’On. Andrea Piras pone l’attenzione sul problema con il quale molte donne affette da patologie gravi devono convivere quotidianamente.

La giunta regionale dovrà decidere se contribuire economicamente all’acquisto di parrucche in favore delle pazienti oncologiche della Sardegna, come già avviene in alcune regioni italiane.

La richiesta è contenuta nella mozione sottoscritta da tutto il gruppo consiliare della Lega Salvini Sardegna.

Chiediamo una misura – dice Piras – rivolta alle pazienti oncologiche colpite da alopecia in seguito alle cure e che per le proprie condizioni economiche non possono permettersi l’acquisto di una parrucca. Sappiamo bene che la malattia non colpisce solo nel corpo, ma porta con se pesanti conseguenze e ricadute sociali”.

Nel solo anno 2018, in Sardegna si sono registrate circa 10 mila nuove diagnosi di tumore fra la popolazione, con un incremento di 300 casi rispetto all’anno precedente. Nel 48% dei casi ad ammalarsi sono proprio le donne.

La protesi tricologica – prosegue il consigliere della Lega – non può essere considerata un semplice e frivolo accessorio. Sono diverse le regioni italiane che hanno istituito un contributo per l’acquisto a favore delle pazienti oncologiche che non hanno la disponibilità economica per poterne comprare una in autonomia. Ciò che chiediamo è gesto di civiltà, attraverso una misura che aggiunga dignità alla qualità delle cure”.

Simone Gussoni