La Società Italiana Infermieri per l’Emergenza territoriale attraverso lo studio legale del prof. avv. Giancalomo Bausone e avv. Olindo Cazzolla invia “un esposto e contestuale diffida ad adempiere” all’Omceo di Venezia e p.c. al Ministero della Salute, alla FNOMCEO e Fnopi (in allegato)

Riprendiamo dalla pagina Facebook della Siiet il comunicato del presidente dott. Roberto Romano

“Come preannunciato pubblichiamo l’esposto che SIIET ha inviato, a tutela dei propri iscritti e dell’immagine professionale, ad OMCeO Venezia e per conoscenza al Ministero della Salute, FNOPI e FNOMCeO.
Nella speranza e nell’attesa che siano prese le doverose ed opportune misure del caso, al fine di riportare quanto si legge, ascolta e condivide, attraverso media di qualunque genere, nell’alveo della civiltà e della normale e rispettosa interlocuzione tra professionisti”.

L’esposto “nei confronti dell’Ordine provinciale dei medici chirurghi e degli odontoiatri di Venezia ad aprire un procedimento disciplinare – come è suo dovere istituzionale – nei confronti della propria iscritta Dott.ssa Barbara BALANZONI, per grave comportamento antideontologico, dando ad essi Avvocati opportuna comunicazione”.

L’attività denigratoria della dott.ssa nei confronti degli infermieri viene posta all’attenzione del presidente della Omceo di Venezia dott. Giovanni Leoni.

I legali della Siiet nella loro diffida scrivono “che, nella denegata ipotesi di inerzia da parte di codesto Ordine provinciale, si provvederà ad informare dell’ accaduto la Procura della Repubblica presso il Tribunale Ordinario di Venezia”.

Insomma ancora guai legali per la dott.ssa Balanzoni.

Questa redazione continuerà ad aggiornarvi sulla vicenda, come sempre.

Redazione Nurse Times

Allegato