Categorie: NT - News

A soli 3 anni chiama il numero per le emergenze e salva la mamma cardiopatica

È cardiopatica, così insegna a sua figlia cosa fare nel caso in cui si senta male.

È cardiopatica, così insegna a sua figlia cosa fare nel caso in cui si senta male. E questa sua attenzione le salva la vita: il malore arriva e la piccola Sofia, di soli tre anni, con una calma e un sangue freddo degni del più stagionato soccorritore, chiama il numero per le emergenze ed evita la tragedia.

È affetta da un raro disturbo cardiaco, Patricia Harman, signora inglese di Claton (UK). Una condizione che la porta ad avere dei pericolosi scompensi della frequenza cardiaca. Così, quasi fosse la cosa più naturale del mondo, ha insegnato alla sua amata figlioletta Sofia, di soli 3 anni, cosa fare quando la sua mamma sta male e non c’è nessun altro in casa: comporre il numero per le emergenze e chiedere aiuto. Gliel’ha ripetuto tante volte, verosimilmente mostrandole anche tutte le azioni da compiere… magari sotto forma di gioco.

E così è successo… Qualche giorno fa il compagno di Patricia, James, era fuori casa per lavoro. Mamma e bimba erano da sole. Quando, ad un certo punto, la piccola Sofia ha visto sua madre cadere sul pavimento della cucina, priva di sensi.

Memore degli insegnamenti ricevuti, non c’ha pensato neanche un secondo e ha agito: ha mantenuto la calma, ha preso il cordless dal suo supporto e ha subito chiamato quel numero… salvandole, di fatto, la vita.

Già, perché in seguito alla chiamata (VEDI e ASCOLTA!) sono prontamente accorse un’ambulanza e una volante della Polizia dell’Essex, che hanno stabilizzato la donna e l’hanno portata in ospedale.

Così oggi, Sofia, viene celebrata in tutto il Regno Unito come una vera e propria eroina; e in questi giorni ha ricevuto, come si legge sul sito ufficiale della Essex Police, uno speciale “certificato di coraggio” presso il quartier generale della polizia. Accompagnato da un tenero peluche, come è giusto che sia per una bimba così piccola.

Così ha dichiarato il vice capo della polizia, Matt Horne: “Sofia è la vera eroina di questa storia. Per una bambina della sua età, è stato incredibile cosa ha fatto. E’ stato bello incontrarla e vedere solo ciò che significa per la sua famiglia”.

Queste, invece, sono state le parole di mamma Patricia, ancora incredula di fronte al sangue freddo dimostrato dalla sua bambina in quel momento di estrema emergenza: “Sono così orgogliosa di Sofia. Quella in caserma è stata proprio una bella giornata, ho potuto ringraziare le persone a cui devo la vita. Ancora non posso credere che tutto questo sia successo veramente”.

Alessio Biondino

Fonte: FanPage, Essex Police, The Sun

Immagini: Essex Police

Redazione Nurse Times

Leave a Comment
Share
Published by
Redazione Nurse Times

Recent Posts

Deserti i Bandi di assunzione per Infermieri, perché si rinuncia?

Bandi pubblici deserti. Accade anche al bando dedicato agli infermieri pubblicato dall’ASP di Palermo che andato…

2 minuti ago

Fibromialgia, Lombardia chiede l’inserimento delle prestazioni mediche nei Lea

Il Consiglio regionale ha sollecitato il Governo a porre in atto tutte le azioni necessarie…

1 ora ago

Droghe, Iss identifica 33 nuove sostanze psicoattive

Il Sistema nazionale di allerta precoce (Snap) segnala un picco di intossicazioni. Il Sistema nazionale…

3 ore ago

Campagna antinfluenzale 2020 e presunto “obbligo” di vaccinazione del personale sanitario

L’Ordine delle Professioni Infermieristiche della BAT, in riferimento alle note del Dipartimento Promozione della Salute…

4 ore ago

Coronavirus, il caso dei medici di base: “Devono aiutare nell’emergenza”

Finora respinta la richiesta di effettuare tamponi e assistenza ai pazienti in isolamento. Pressing di…

4 ore ago

Telemedicina in pediatria: le indicazioni del Rapporto Covid curato dall’Iss

Il documento è curato dal gruppo di lavoro di Francesco Gabbrielli, direttore del Centro nazionale per…

5 ore ago