• myRadio Nurse
NT - News

Tagadà, La7: i grotteschi quesiti di Tiziana Panella

  • myRadio Nurse
Tagadà, La7. AADI: Aspettative deluse per la replica concessa alla Mangiacavalli
Comments (2)
  1. Maria Giovanna Baccarelli ha detto:

    Caro collega, tentare di spiegare a chi non vuole neppure ascoltare è una battaglia persa in partenza!
    La signora Panella è evidente non abbia alcuna cognizione di ciò di cui sta parlando perchè, altrimenti, non si permetterebbe mai di fare il gioco del “viene prima o viene dopo” dato che, le situazioni cliniche sono estremamente variabili, nonchè in continua evoluzione!
    Inoltre per poter dare un codice di priorità a queste due condizioni cliniche, sarebbe necessario definirle nella loro completezza compresi i segni e i sintomi che orientano verso un algoritmo piuttostochè un altro!
    Parafrasando la signora Panella, “per capirci” dietro ad un mal di testa, che lei definisce non prioritario, possono celarsi situazioni clinicamente molto più gravi della colica renale ma, ovviamente, la signora non può lontanamente immaginarlo poichè lo IGNORA!
    Sarebbe stato molto meglio se, semplicemente, avesse provato a chiedere scusa per le offese arrecate con le affermazioni fatte nella prima puntata del suo folle programma disinformativo!
    In questa maniera si crea non solo, come hai giustamente sottolineato nell’articolo, allarmismo e sfiducia ingiustificata nei confronti di una categoria di professionisti che svolge con dedizione, costanza e continuo aggiornamento, un lavoro sempre più difficile, ricco di responsabilità civili, penali e amministrative, ma si alimenta volontariamente il retaggio socio -culturale che da troppi anni (forse da sempre) ha come obiettivo gli infermieri!

  2. Laura ha detto:

    Basterebbe che la “signora” e sono gentile Pannella si facesse un giretto in un pronto soccorso qualunque di una grande città…
    Allora forse capirebbe… Anche se ho i miei dubbi… Perché non credo abbia l’elasticità mentale giusta….
    Oltre agli algoritmi cara signora
    Bisogna anche guardarlo negli occhi il
    Pte… L’ossevazione è fondamentale
    Il tipo di respiro il colore della cute… Se è pallido itterico sudato marezzato….
    Ma che ne sa lei…
    Cosa ne vuole sapere
    L’infermiere triagista ha l’occhio lungo….

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *