L’iniziativa, promossa da ANDI, mira a sviluppare una cultura di prevenzione delle patologie del cavo orale. Previste visite gratuite dalle 10 alle 19.

Anche quest’anno a Terni, come in tante altre città italiane, si svolgerà l’Oral Cancer Day, evento di prevenzione delle patologie del cavo orale promosso da ANDI (Associazione nazionale dentisti italiani) e Fondazione ANDI, in collaborazione con il dipartimento di Chirurgia testa-collo dell’ospedale Santa Maria di Terni e, per la prima volta, con il supporto dell’Associazione Misericordia, che ha fornito le unità mobili dove effettuare le visite.

L’appuntamento è per sabato 11 maggio in piazza della Repubblica, dalle 10 alle 19. Tutti i cittadini che vorranno sottoporsi a una visita gratuita del cavo orale saranno accolti dai dentisti ANDI della sezione provinciale di Terni e dal personale medico dell’Otorinolaringoiatria, diretta da Santino Rizzo, e della Chirurgia maxillo-facciale, guidata da Fabrizio Spallaccia.

“Il carcinoma del cavo orale è una tra le forme tumorali più diffuse al mondo – spiega Roberto Pecci, presidente della sezione provinciale di Terni ANDI ed è altamente invasivo e invalidante. In Italia colpisce ogni anno circa 8mila persone, provocando circa 3mila decessi. E il tasso di mortalità negli ultimi anni è in costante, seppur lento aumento per tutte le età, con una sopravvivenza a cinque anni dalla diagnosi del 45% circa.

Come sempre, un’adeguata prevenzione, e soprattutto una diagnosi precoce, possono fare una grande differenza.  “Quando il carcinoma è rilevato e curato nella sua fase iniziale – sottolinea il dottor Pecci – si ottiene una guarigione completa. Diagnosi e prevenzione garantiscono infatti uno standard di sopravvivenza pari all’80% e consentono interventi terapeutici mediamente poco invasivi.

L’Oral Cancer Day nasce nel 2007 su iniziativa di ANDI Onlus, come campagna di sensibilizzazione rivolta alla popolazione e con l’obiettivo di promuovere la salute orale attraverso la figura del dentista. L’obiettivo, cioè, è diffondere conoscenza e consapevolezza nei confronti delle patologie neoplastiche del cavo orale attraverso l’informazione che riguarda il tipo di patologie, gli stili di vita corretti che possono prevenirne l’insorgenza e alcune semplici procedure effettuabili a casa dal paziente stesso, come l’autoanalisi del cavo orale.

Anche per questa edizione, a supportare gli intenti e le energie di ANDI e Fondazione ANDI, saranno la CAO Nazionale, il Cenacolo odontostomatologicoiItaliano, la Società italiana di Patologia e Medicina orale e l’AIOLP (Associazione italiana otorinolaringoiatri libero-professionisti). Questa unione testimonia la perseveranza nel voler coinvolgere sempre più professionisti, in grado di coalizzare le loro forze per un’azione comune più ampia ed efficace contro il cancro. Perché diffondere il messaggio di prevenzione e salute orale è una missione della professione medica e odontoiatrica, con l’obiettivo di aumentare sempre più il numero dei casi diagnosticati precocemente e, quindi, di ridurre significativamente la mortalità a 5 anni, oggi ancora troppo elevata, non solo in Italia.

Redazione Nurse Times