Continua il grande successo per il progetto editoriale denominato NExT (Nurse EXperimental Thesis) targato Nurse Times

Giunge al nostro indirizzo mail redazione@nursetimes.org il lavoro di tesi della dott.ssa Giuseppina Chimienti dal titolo “Applicazioni dell’epidemiologia in terapia intensiva: il ruolo del coordinatore infermieristico”, dissertata in occasione del conseguimento del Master di primo livello in “Management e Funzioni di Coordinamento delle Professioni Sanitarie”.

…di Giuseppina Chimienti

L’epidemiologia è uno dei principali strumenti della sanità pubblica: essa gioca un ruolo essenziale nella prevenzione delle malattie e nella promozione della salute.

In particolare, l’epidemiologia trova come campo di applicazione, la ricerca infermieristica, il cui fine ultimo è il miglioramento continuo dell’assistenza, per garantire il benessere del paziente.

In questo elaborato, verrà dimostrato come l’epidemiologia è lo strumento della ricerca infermieristica, per raggiungere obbiettivi di natura diagnostica o terapeutica.

Il ruolo del coordinatore, dunque, risulta fondamentale, per condurre indagini epidemiologiche, in quanto egli gestisce il capitale umano, favorendo il nursing basato sull’evidenza scientifica.

Egli fonderà il suo lavoro sulle strategie stabilite dal management sanitario, sulla gestione delle risorse umane.

In terapia intensiva, le indagini epidemiologiche sono importanti, allo scopo di ridurre errori, migliorare prestazioni, dimostrare l’efficacia dei trattamenti terapeutici e apparecchi elettromedicali.

Inoltre, attraverso gli studi epidemiologici, i coordinatori infermieristici potranno valutare l’idoneità dei protocolli infermieristici in uso e ottenere nuovi indicatori sull’efficacia e qualità dell’assistenza infermieristica.

Il personale infermieristico, risulterà essere motivato e gratificato dal lavoro di ricerca.

Il coordinatore sarà il collante tra le varie figure professionali, condurrà il lavoro di gruppo, attraverso l’assegnazione di ruoli e posizioni. 4

L’assegnazione di ruoli conferirà allo studio, affidabilità e renderà tutta l’equipe stabile.

L’obbiettivo di questo lavoro, sarà dimostrare come l’epidemiologia nella terapia intensiva, possa creare:

  • Collaborazione;
  • Benessere Professionale;
  • Gratificazione;
  • Risultati clinici ;

“Un gruppo esiste, nella misura in cui gli individui che lo compongono, perseguono programmaticamente mete interdipendenti” (Deutsch 1949)

Gli studi epidemiologici in terapia intensiva, sono strettamente collegati alla ricerca infermieristica. Con il termine ricerca, si definisce “un processo intenzionale, sistematico, oggettivo e circolare finalizzato a confermare, modificare e aumentare le conoscenze sulla realtà e sui legami fra i diversi fenomeni”.

Tesi “Applicazioni dell’epidemiologia in terapia intensiva: il ruolo del coordinatore infermieristico”