Il finanziamento arriverà dal ministero del Lavoro e delle Politiche sociali, aggiungendosi ai 9 milioni stanziati dalla Regione per favorire l’inclusione nella società delle persone disabili.

In arrivo dal ministero del Lavoro e delle Politiche sociali oltre un milione di euro (1.008.921, per l’esattezza) per finanziare 13 progetti di Vita Indipendente, presentati da altrettante Zone della Toscana. Questa cifra va ad aggiungersi ai 9 milioni di euro che ogni anno la Regione destina ai progetti di Vita Indipendente. La delibera con tutti i progetti è stata illustrata nel corso del briefing con i giornalisti dal presidente Enrico Rossi e dall’assessore al Diritto alla salute, Stefania Saccardi.

Il finanziamento ministeriale è previsto da un protocollo d’intesa tra Regione e ministero, approvato dalla Giunta nel corso della sua ultima seduta. Il 29 dicembre 2017 il ministero del Lavoro e delle Politiche sociali aveva approvato le linee guida per la presentazione di progetti sperimentali in materia di vita indipendente e inclusione nella società di persone con disabilità. Regione Toscana ha partecipato al bando presentando 22 progetti. Il ministero ha ammesso al finanziamento 13 di questi 22 progetti, finanziando la cifra di 1.008.921. In realtà, la spesa complessiva delle progettualità presentate dalla Toscana e ammesse al finanziamento ammonta a 1.271.036 euro (cioè circa 260.000 in più). La differenza sarà coperta da ciascuna Zona con risorse proprie, a titolo di cofinanziamento, così come prevede il protocollo d’intesa.

Quasi tutti i territori toscani avevano presentato progetti, anche quelli che finora non ne avevano mia presentati. Quelli ammessi al finanziamento dal ministero sono progetti che riguardano cohousing, domotica, trasporto sociale, Dopo di Noi. “Tredici progetti finanziati sono davvero tanti – sottolinea l’assessore al Diritto alla salute e al sociale, Stefania Saccardi –. Se il ministero ha ritenuto di ammetterne così tanti al finanziamento, significa che si tratta di progetti importanti, significativi e di valore, che avranno un impatto positivo sulla vita e la socialità di molti disabili toscani. Una buona notizia, un risultato importante, portato a casa grazie all’impegno delle Zone distretto e degli amministratori locali. A livello nazionale, la cifra complessiva messa a disposizione per i progetti di Vita Indipendente è di 10 milioni. La Toscana è riuscita a intercettare per i suoi progetti oltre un milione. L’altra buona notizia è che la Toscana riconferma i 9 milioni che ogni anno destina alla Vita Indipendente”.

I progetti ammessi al finanziamento dal Ministero sono quelli presentati dalle seguenti Zone: 1. Alta Val d’Elsa 2. Valdarno 3. Aretina Casentino e Valtiberina 4. Livornese 5. Colline dell’Albegna 6. Valdinievole 7. Fiorentina Nord Ovest 8. Fiorentina Sud Est 9. Valdera Alta Val di Cecina 10. Piana di Lucca 11. Valdichiana Aretina 12. Lunigiana 13. Pratese.

Fonte: www.gonews.it