Tutte le novità del contratto dei dipendenti della P.A.: pausa pranzo ridotta ed aumenti impercettibili

Molte novità in arrivo per i dipendenti statali, per ora il mondo sanitario è escluso. Pausa pranzo da 10 minuti e clausola “bonus malus”

Molte novità in arrivo per i dipendenti statali, per ora il mondo sanitario è escluso. Pausa pranzo da 10 minuti e clausola “bonus malus

Aran e Sindscati sperano di riuscire a raggiungere un accordo al tavolo delle contrattazioni prima della pausa natalizia. Viste le tematiche estremamente delicate che si stanno affrontando, appare però un impresa piuttosto proibitiva.

Di seguito le novità che saranno introdotte:

Pausa pranzo ridotta

La pausa pranzo non sarà più di mezz’ora ma solo di 10 minuti. In questo modo diventerebbe solamente una semplice pausa che permetterebbe maggiore flessibilità all’orario. La riduzione della durata permetterebbe anche la rimozione dell’obbligo di rilasciare i buoni pasto dal valore di 7 euro.

Clausola bonus malus

Nel nuovo contratto dei dipendenti pubblici sarà prevista anche una clausola bonus-malus di squadra che servirà a ridurre il rischio assenteismo.

Se sbaglia un dipendente, a pagare saranno tutti: un elevato numero di assenze di alcuni lavoratori finirà per premiare o penalizzare, sotto il profilo dei compensi di risultato, tutti i restanti colleghi della struttura.

Aumento degli stipendi

Un ulteriore aumento in busta paga di 20 euro lordi al mese sarà concesso a coloro che hanno redditi bassi e già percepiscono il bonus da 80 euro.

Premi e indennità per la performance

Oltre metà della parte variabile dello stipendio sarà stabilita in base a premi e indennità. Si tratterà di fondi destinati ad incentivare le prestazioni organizzative e quelle individuali in aggiunta alle indennità relative alle condizioni di lavoro.

Nuove progressioni economiche saranno previste ovvero scatti di stipendio su comprovate competenze professionali.

Se queste sono le premesse per i dipendenti pubblici, per la sanità, prossima partita contrattuale da chiudere, sicuramente non andrà meglio…

 

Simone Gussoni

Fonte: Studio Cataldi

 

Dott. Simone Gussoni

Il dott. Simone Gussoni è infermiere esperto in farmacovigilanza ed educazione sanitaria dal 2006. Autore del libro "Il Nursing Narrativo, nuovo approccio al paziente oncologico. Una testimonianza".

Leave a Comment
Share
Published by
Dott. Simone Gussoni

Recent Posts

Covid-19: rientro a scuola solo con doppio tampone negativo e certificato medico

Una nuova linea guida è stata emanata dal Ministero della Salute da applicare in caso…

5 ore ago

Campania, obbligatoria la mascherina all’aperto

Dal 24 settembree fino al 4 ottobre, in Campania, è obbligatoria la mascherina all'aperto. La…

5 ore ago

Per Ecdc l’Italia è a rischio complessivo basso di Covid

La commissaria Ue alla Salute, Stella Kyriakides, ha lanciato l'allarme sull'aumento dei contagi da Covid-19…

6 ore ago

Coronavirus, quasi 45.500 positivi, aumentano i decessi

Sono stati analizzati i dati del monitoraggio della Fondazione Gimbe relativi alla settimana dal 15…

6 ore ago

Avviso pubblico per infermieri presso l’Asl Lecce

In esecuzione della delibera del Direttore Generale n. 906 del 14/09/2020 esecutiva ai sensi di…

7 ore ago

Concorsi pubblici, basta sede unica: arrivano i Pta

Si può ora dire addio alla sede unica per le prove dei concorsi pubblici. Arrivano…

7 ore ago