La redazione di Nurse Times è stata contattata da alcuni infermieri che hanno sostenuto il test di ammissione al corso di laurea magistrale in scienze infermieristiche dell’Università di Firenze

Da diverse settimane sono in attesa di conoscere le loro sorti. Le tanto attese graduatorie tardano ad essere pubblicate.

In data 13 ottobre 2017 si è svolto, presso il Polo Biomedico dell’Università di Firenze, il test per le ammissione alla laurea magistrale in scienze infermieristiche ed ostetriche (vedi bando).

I 376 iscritti si sono radunati presso il Polo Biomedico di Firenze per lo svolgimento della prova selettiva.
Tutto si è svolto nell’assoluta regolarità. Il test è iniziato alle ore 11 ed è durato 2 ore.

Al termine del tempo prestabilito le prove sono state depositate in 3 scatole diverse il test, il foglio contenente le risposte e la scheda anagrafica erano riconoscibili tramite un univoco codice a barre.

La commissione comunicò che il 19 ottobre sarebbero state aperte le schede anagrafiche, ma non venne comunicata alcuna data certa d’uscita della graduatoria, anche se alcuni addetti ai lavori presenti azzardarono che tutto sarebbe stato definito entro il 30 ottobre.

Ad oggi, 22 novembre, nessuna graduatoria è stata pubblicata. La segreteria universitaria, più volte contattata dai candidati, ha sempre fornito risposte vaghe:

Entro fine della settimana prossima” o “Entro fine mese”.

L’ultima comunicazione telefonica fornita agli infermieri preoccupati è stata la seguente:

Entro l’inizio delle lezioni (previsto per il 19 dicembre) avrete le graduatorie pubblicate“.

A causa di questa situazione paradossale, le vite di 375 persone restano appese in attesa di ricevere una risposta.

Molti non possono accettare proposte di lavoro, altri non hanno potuto partecipare a bandi di concorso per master ormai scaduti. Persone provenienti da ogni parte d’Italia dovranno organizzare un trasloco e trovare una sistemazione a Firenze nel giro di pochi giorni, qualora avessero accesso al corso di Laurea Magistrale in Scienze Infermieristiche.

Un ritardo simile non viene frequentemente riscontrato in tutte le altre realtà universitarie: molte sono state celeri nella pubblicazione della graduatoria.

Al fine di minimizzare i disagi arrecati ai potenziali studenti ci auguriamo che questa spiacevole situazione possa risolversi al più presto.

Simone Gussoni